La renna può cambiare il colore dei suoi occhi! Sai perché?

La renna è un animale delle regioni subartiche dagli occhi color marrone-dorato. Entrata nella tradizione mondiale natalizia perché affiancata a Babbo Natale, è per questo famosa anche al di fuori della sua area di distribuzione.

Le renne variano di colore e dimensione, sono provviste di grossi palchi sia tra i maschi che tra le femmine. Il loro allevamento è fonte di sostentamento per alcune popolazioni – nello specifico artiche e subartiche – che ne utilizzano sia la carne che il cuoio.

renna mezzo di trasporto
La renna viene utilizzata, tra le altre cose, come mezzo di trasporto (pixabay)

Questi importanti animali aiutano soprattutto per i trasporti, da qui il collegamento con Babbo Natale e la sua famosa slitta volante. Nella realtà trainano i Pulk, le tradizionali slitte scandinave.

Le corna delle renne, conosciute anche come palchi, cadono stagionalmente per poi ricominciare a crescere. La loro dimensione varia a seconda della sottospecie, ma quelle presenti in alcuni maschi sono tra quelli più grandi al mondo e vengono superati solo da quelli dell’alce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Gamberetti dinosauro” a tre occhi: ecco la strana scoperta

Il colore del mantello varia a seconda della sottospecie e anche da stagione a stagione. Bianco per alcune e più scuro per altre, presenta due strati differenti di pelo: un sottopelo lanoso e un sovrapelo costituito da lunghi peli cavi.

Le renne hanno una particolarità che le contraddistingue, infatti sono in grado di vedere i raggi ultravioletti. Ultimo ma non meno importante, le renne cambiano il colore degli occhi a seconda della stagione.

Perché la renna cambia il colore dei suoi occhi in inverno

Disegno di una renna
La renna è entrata nell’immaginario delle persone come personaggio natalizio (pixabay)

Le renne hanno un colore di occhi sul marrone-dorato, tranne in inverno. Durante la stagione invernale diventano di un blu intenso. In primavera, invece, tornano alla loro colorazione naturale.

La ragione di questo cambiamento è dovuto ad uno strato riflettente posto dietro la retina, il tapetum lucidum. Questo strato serve alle renne per poter vedere quando vi é poca luce. Ecco spiegato il motivo per cui alle renne brillano gli occhi quando vengono fotografate.

TI CONSIGLIAMO ANCHE >>> Perché la neve è bianca se il ghiaccio è trasparente?

L’iride dei loro occhi si contrae quando c’è poca luce, per farne entrare il più possibile. D’estate il tapetum, fatto soprattutto di collagene, riflette le lunghezze d’onda del giallo mentre d’inverno, riflettono le lunghezze d’onda del blu.

Il tapetum lucidum è il motivo per cui molti predatori, come i gatti, riescono a vedere la notte e a riuscire a cacciare in modo totalmente efficiente.