In India un progetto per riscoprire il riso perduto e unire le comunità

Uno studio condotto da un team di ricerca in India vuole rintracciare le varietà di riso perdute, con un focus su sostenibilità e sicurezza alimentare: ecco il progetto.

Una storia lunga secoli arriva a toccare la memoria culinaria, il retaggio culturale locale e le varietà agricole perdute. Storici del cibo, sociologi, studenti di letteratura e biologi si uniscono a professionisti di eredità, autori, cuochi e venditori ambulanti per valutare i cambiamenti legati alle comunità locali e la sostenibilità alimentare in India.

Riso bianco (foto: Pixabay)

Si tratta del progetto “Forgotten Food” (letteralmente “il cibo dimenticato“) portato avanti dall’Università di Sheffield, in particolare dall’Institute for Sustainable Food, in collaborazione con varie Università.

Nello specifico, parliamo dell’Università di Toronto, l’Università di Delhi, l’Università di New York, l’Università di York, la Rampur Raza Library, City Food Research Group e l’Università di Toronto a Scarborough.

LEGGI ANCHE >>> La vellutata dai mille colori! Deliziosa e colorata ricetta per le giornate grigie

Questa ricerca parte dalla riscoperta e dall’analisi dei libri di ricette storici del Paese, ma anche delle tradizioni culinarie che sono state tramandate oralmente. Si vuole, dunque, sviluppare nuove coltivazioni, utili per il futuro.

L’obiettivo è quello di creare, in particolare, delle “risaie virtuali” protette dagli agenti patogeni per ricreare le varietà di riso perdute. Questa ricerca, secondo le intenzioni del team coinvolto, dovrebbe avere un impatto ampio su tutta la popolazione indiana a livello sociale, culturale, economico e fisico.

L’impatto della ricerca

Risaia in India (Foto Pixabay)

Come detto, questo progetto avrà ripercussioni significative in tutta l’India. A livello sociale e culturale, la riscoperta delle ricette legate alla cucina musulmana nel Paese può portare ad una maggiore coesione e limitazione delle differenze tra i diversi gruppi religiosi.

Inoltre, questa iniziativa può aiutare economicamente le comunità e aumentare il turismo nella regione. In che modo? Offrendo nuove opportunità di lavoro nei campi alla popolazione e coinvolgendo gli esercenti locali nella ricerca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Zenzero: perché utilizzare questa meravigliosa spezia ricca di proprietà

Infine, proponendo antichi rimedi naturali, si può aiutare la popolazione a curarsi da sé nel momento in cui non può accedere ai medicinali. Lo sviluppo delle varietà che erano andate perse col tempo può anche combattere la fame e la malnutrizione, ancora molto diffuse in India.

I risultati di questo progetto verranno proposti al Rampur Food Festival nel 2022. Qui, la popolazione avrà l’opportunità di riscoprire le antiche ricette ma anche assaggiare le varietà di riso andate perdute.