31.4 C
Rome

Turismo di prossimità, il modo di viaggiare vicino a casa

Sicuramente il turismo di prossimità è un’esperienza che arricchisce anche se alla fine non ci si muove più di tanto da dove si abita.

Fare un giro turistico vicino a casa ti consente, tra le altre cose, di visitare luoghi con il tuo cane. (Foto: Patrick Hendry – Unsplash)

Sicuramente la pandemia globale di Coronavirus ha spostato equilibri a cui eravamo abituati sia sul lavoro che anche per quanto riguarda le vacanze e quant’altro.

Le grandi restrizioni, il divieto di uscire dalle regioni o addirittura dai comuni hanno cambiato moltissime cose facendo riscoprire quello che possiamo considerare un turismo di prossimità.

Che cos’è il turismo di prossimità?

Il turismo di prossimità è un tipo di turismo che porta a non viaggiare troppo lontano, ma a cambiare alcune delle nostre abitudini. Si concentra sul viaggio nella natura anche nelle vicinanze da dove si abita.

Sicuramente sono tanti i vantaggi tra cui il dispendio economico oltre alla possibilità di raggiungere dei risultati importanti dei desideri di vivere posti nuovi seppur vicini all’indirizzo di residenza.

Si parla poi di un viaggio che non richiede bagagli da trasportare e che si può fare anche solo in giornata con l’attrezzatura necessaria dove si andrà. Si parla di smartphone, zaino, acqua, cappotto o crema solare o magari anche il cane e un pranzo al sacco.

Le coste, i laghi, i fiumi e i boschi vicini sono l’ideale per passeggiate o attività sportive. (Foto: Artem Beliaikin – Pexels)

Si può parlare anche di viaggi low cost con la mancanza di dispendio per quanto riguarda l’alloggio e risparmio anche nel viaggiare evitando di spendere per aereo o treno.

Aiuto alle economie regionali

Il turismo di prossimità inoltre aiuta anche le economie regionali che fanno rifiorire un paese che ha vissuto delle difficoltà immense per il Covid.

Si deve incoraggiare questo tipo di turismo e ci aiuta a raggiungere una società sostenibile ed egualitaria come chiede fortemente l’Onu con obiettivo 2030.

L’Onu sottolinea come la necessità sia quella dello sviluppo di economie regionali e che include inoltre la presenza di persone nel mondo professionale, quello del lavoro.

Il turismo locale può portarti a scoprire le gemme culturali della tua città. (Foto: Julia Volk – Pexels)

Sono diverse situazioni quelle che permettono di scoprire da molto vicino situazioni importanti e legate alla nostra cultura e che magari non conoscevamo sufficientemente.

Autore: J.P. Martínez

Related Articles

Latest Articles