3 cose da non fare mai quando si è in spiaggia: potresti correre un pericolo grosso!

Ci sono alcune brutte abitudini che al mare dovremmo sempre evitare: 3 cose in particolare sulla spiaggia potrebbero farci correre un serio pericolo!

Le vacanze estive sono da sempre le più agognate e attese: l’idea di trascorrere qualche settimana in un luogo pacifico e meraviglioso, lontano dai pensieri del lavoro, delle commissioni o della scuola allieta tutti i nostri sensi e inoltre concedersi anche qualche sfizio può solo fare bene all’anima.

spiaggia
Fonte_pixabay

Certamente sono in tanti a prediligere luoghi di montagna per non soffrire ancor di più il caldo afoso di questi mesi, eppure sono tantissimi quelli che non riescono a rinunciare alle giornate trascorse in spiaggia, sotto l’ombrellone, prendendo un po’ di Sole per colorare la propria pelle di un bronzo sfumato di oro.

La maggior parte di noi però commette alcuni piccoli errori, che poi possono rivelarsi fatali: 3 cose in particolare non dovrebbero mai essere fatto quando siamo in spiaggia perché rischiamo grosso persino per la nostra salute. Curiosi di scoprirle insieme a noi?

Ecco le 3 cose che non dovremmo mai fare in spiaggia: potremmo correre un serio pericolo

Tuffi, schizzi, schiamazzi, tutto questo lo sappiamo, va assolutamente evitato nel rispetto degli altri e del viver civile. Soprattutto se siamo soliti frequentare uno dei tanti lidi sulla costa, in cui troviamo parecchi ‘vicini di ombrellone’. Andare al mare deve essere una scusa per rilassarsi e non pensare a nulla, eppure anche in spiaggia non bisogna mai perdere la concentrazione. In particolare sono 3 le cose che dovremmo sempre evitare e le motivazioni sono tutte fondate. Perché non le scopriamo insieme?

spiaggia al mare
Fonte_pixabay
  • Abbronzarsi si, ma non abbrustolirsi: tutti noi non vediamo l’ora di recarci al mare per poterci abbronzare. Quando la pelle assume un colorito bruno, con sfumature tendenti al bronzo e all’oro ne andiamo quasi fieri, eppure dovremmo evitare nel modo più assoluto di stare tutto il giorno sdraiati sulle lettighe ad ustionarci. Conosciamo tutti molto bene l’importanza della protezione solare, ma ogni ora circa dovremmo bagnare il corpo con acqua fresca, sia essa dolce oppure del mare, facendo un bel bagno. La troppa luce del Sole può dilatare i vasi sanguigni, pertanto ricordiamoci questa semplice regola, applicando la protezione solare ogni 2/3 ore.
  • Evitare le bibite ghiacciate: potrà sembrare un paradosso, ma quando fa molto caldo in spiaggia bisogna evitare assolutamente cibi o bevande ghiacciati. Può sembrare difficile rinunciare ad un bel bicchiere di tè freddissimo oppure semplicemente di qualche sorso d’acqua fredda, ma in questo caso potrebbe incombere uno shock termico generato tra la temperatura alta del corpo e quella bassa della bevanda. Possiamo prediligere bevande o cibi freschi, ma evitiamo nel modo più assoluto quelle appena uscite dal freezer.
  • Attenzione al colpo di calore: un colpo di calore è ben diverso dall’insolazione. Mentre quest’ultima tendiamo ad avvertirla di ritorno dal mare e dopo una lunga esposizione, il primo arriva in modo improvviso e vede una crescita repentina della temperatura corporea. Per evitarlo ricordiamoci di bagnarci spesso, soprattutto il capo, indossiamo dei cappelli e come riportato al primo punto, non stiamo per troppo tempo al Sole!
Impostazioni privacy