Sogni un bucato bianchissimo? Non serve la candeggina

Se sogni un bucato bianchissimo e come nuovo, non è detto che tu debba ricorrere per forza alla candeggina. Esiste, infatti, un metodo naturale, green ed eco-friendly che fa proprio al caso tuo. 

Molte volte dimentichiamo che al di fuori del mainstream esistono tantissimi prodotti che non inquinano e che ci fanno anche risparmiare parecchio. Tuttavia, tra le mille pubblicità che ci vendono un bianco splendente per le nostre lenzuola e anche un po’ di pigrizia – stiamo parlando dopotutto dello sbiancante per eccellenza – ci affidiamo solo ed esclusivamente alla candeggina.

Bucato bianchissimo
Fonte: Canva

Tuttavia, si tratta di un prodotto estremamente tossico. La candeggina, infatti, se inalata può provoca diversi rischi come irritazioni agli occhi o alla bocca che possono danneggiare le vie respiratorie, favorendo così l’increscere di infezioni. Ma non solo. Questa è molto pericolosa per il sistema immunitario dei bambini che può essere indebolito o compromesso, causando problemi, anche in questo caso, alle vie respiratorie. Tonsillite, sinusite, otite e polmonite, infatti, sono solo alcuni dei rischi.

Come fare allora con la tua voglia di un bucato bianchissimo e come nuovo? Semplice, non è detto che tu debba ricorrere per forza alla candeggina. Esiste, infatti, un metodo naturale, green ed eco-friendly che fa proprio al caso tuo. Vediamolo insieme.

Bucato bianchissimo: prova il percarbonato di sodio

Il percarbonato di sodio può rivelarsi un ottimo alleato per le vostre lenzuola o camicie. Si tratta di un vero e proprio sbiancante ecologico capace non solo di rimuovere le macchie sui vestiti, ma anche di disinfettare a fondo pentole e sanitari. Insomma, svolge le stesse funzioni della candeggina, ma senza inquinare una volta a contatto con l’acqua.

Percarbonato di sodio
Fonte: Canva

Quando viene sciolto in acqua, infatti, il percarbonato di sodio si scompone in ossigeno, acqua e carbonato di sodio, facendo tornare bianco e brillante anche il bucato più difficile. Per utilizzare questo fantastico sbiancante naturale, ti basterà mettere in ammollo i vestiti insieme al percarbonato di sodio, generalmente va bene mezza tazza di prodotto in circa 5 litri d’acqua.

Lenzuola brillanti
Fonte: Canva

Ma se non si ha il tempo o, semplicemente, la voglia di lavare a mano, il percarbonato di sodio si può usare benissimo anche in lavatrice, non ci sono controindicazioni. In questo caso, però, invece di mezza, basta un quarto di tazza da aggiungere anche direttamente sui vestiti. Se si vuole ottenere un effetto ancora più sbiancante – quasi accecante insomma – stendi poi i panni al sole, soprattutto ora che il tempo lo permette.