Cosa nasconde questa misteriosissima caverna, opera unica al mondo?

Shell Grotto è un’opera davvero unica nel suo genere. Dietro ad essa, si cela un mistero che ancora oggi nessuno riesce a svelare. Scopriamo subito insieme di cosa si tratta. 

A Margate, una città marinara di circa 60.000 abitanti della contea del Kent, in Inghilterra, esiste un’opera assolutamente unica nel suo genere. Si tratta di una grotta davvero misteriosa dietro la quale si cela un segreto che, ancora oggi, nessuno è riuscito a svelare.

Mistero della grotta
Shell Grotto (flickr.com)

È stata scoperta, nel 1835, da James Newslove in un modo del tutto casuale. Infatti, nessun residente inglese aveva mai visto o sentito parlare di qualcosa di simile prima di allora.

La caverna è conosciuta con il nome di Shell Grotto. La sua particolarità risiede proprio all’interno ed è considerata un luogo estremamente arcano ed enigmatico poiché tutt’ora, nessuno conosce di preciso le sue vere origini.

LEGGI ANCHE >>> Il mistero del “buco nero” apparso nell’oceano: ecco di cosa si tratta

Nasconde un incognita che la rende ancora più affascinante e che porta le persone del posto, e non solo, ad avanzare le ipotesi più assurde e stravaganti sulle sue origini. Le possibili motivazioni sul come, il quando e il perché questa spettacolare cavità venne realizzata.

Il grande mistero della  grotta inglese

Mosaici a forma di fiore all’interno della Shell Grotto (flickr.com)

La Shell Grotto presenta una lunghezza di oltre 20 metri e pareti alte quasi 3. La sua particolarità più grande (che è anche il suo segreto più profondo) risiede nella composizione delle mura e del soffitto.

Tutte le superfici sono interamente coperte da mosaici, ognuno dei quali è composto da milioni di conchiglie di diverso genere. Una composizione che arriva a raggiungere quasi i 200 metri totali. Ci sono cozze, vongole, buccini, patelle, capesante e ostriche.

DA NON PERDERE >>> Rainbow Island: svelato il mistero della spiaggia e delle rocce arcobaleno

Per riempire lo sfondo e lo spazio tra i vari disegni, sono stati utilizzati maggiormente i gusci del mollusco Littorina obtusata. Si tratta di una conchiglia molto particolare che difficilmente si riesce a trovare nelle aree circostanti alla città di Margate.

Gli esperti che hanno esplorato e studiato la grotta stimano che, per le decorazioni, siano state utilizzate quasi 5 milioni di conchiglie diverse. Sono state tutte posizionate creando delle forme geometriche che, principalmente, sembrano rappresentare dei fiori.

Un segreto ancora tutto da svelare

Grotta misteriosa (flickr.com)

Le conchiglie non sono mai state analizzate poiché, gli scienziati, hanno paura che toccandole potrebbero in qualche modo danneggiare la costruzione originale. Per questa ragione, ancora oggi, nessuno è ancora riuscito a scoprire quale sia il reale scopo di questa misteriosa grotta e a quale periodo storico realmente risalga.

Alcuni studiosi hanno ipotizzato che i mosaici siano stati realizzati, addirittura, oltre 3000 anni fa. Altre leggende, ricollegano la caverna artistica ai Cavalieri Templari oppure, alla Massoneria.

Tuttavia, non esistono reali prove scientifiche che possano testimoniare la veridicità di queste asserzioni. Motivo per il quale, la Shell Grotto, resta un segreto ancora tutto da scoprire e da dover svelare.