Arriva il più grande impianto eolico galleggiante al mondo

Una nota regione possiede un ottimo impianto eolico offshore. Si tratta del più grande galleggiante al mondo che conta 6 aerogeneratori da 50 MW in totale. Ecco dove si trova

Con la diminuzione del petrolio, sul quale basiamo la maggior parte della nostra sussistenza, da qualche anno si è scatenata la corsa all’utilizzo di fonti di energie rinnovabili.

Castello di Aileen Donan in scozia
La Scozia è ritenuta un vero paradiso per le energie rinnovabili (fonte Pixabay)

Queste, infatti, non sono soggette a esaurimento.  Il loro reintegro avviene in maniera del tutto naturale tramite processi fisici come il vento, la luce del sole, le onde e il calore geotermico.

Insieme alla paura per la fine delle risorse naturali, si è fatto impellente anche la ricerca di modalità di sostentamento energetico che fossero pulite e che non andassero più a inquinare l’aria e la terra.

LEGGI ANCHE >>> Il lato positivo: come la tecnologia può aiutare l’ambiente

La Scozia è un paese che da anni utilizza, in modo efficiente, l’energia rinnovabile. I suoi impianti eolici, idroelettrici e fotovoltaici, infatti, forniscono da soli tre quarti del fabbisogno energetico. Questo fa del territorio scozzese un vero paradiso delle energie rinnovabili.

Il progetto governativo sull’energia pulita prevedeva, però, un aumento della copertura data da fonti rinnovabili. Da questo progetto nasce Kincardine, un grosso impianto eolico di cui era stata avviata la produzione nel 2012.

L’impianto eolico in Scozia VS gli altri impianti nel mondo

Pale eoliche
Pale eoliche sul mare (fonte Pixabay)

Anche se di dimensioni nettamente ridotte, se paragonato con giganti del calibro dell’Hornsea Project One inglese, che detiene ancora il primato mondiale, l’impianto scozzese vanta il primato di essere il più grande senza fondamenta fisse.

Ognuna delle sue turbine è, infatti, installata su una struttura semisommergibile Windflower®, progettate da Principle Power.

Questa particolare piattaforma segna una svolta, in quanto offre la possibilità di poter utilizzare spazi marini, i quali prima erano inaccessibili per i più svariati motivi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Decennio del Mare: come renderlo una risorsa per tutti | VIDEO

Oltre alla nuova piattaforma del tutto innovativa, Kincardine vanta anche un altro primato. Si tratta, infatti, dell’impianto eolico  con le turbine più potenti che siano state installate su piattaforme galleggianti. Parliamo di cinque turbine Vestas V164-9,5 MW e una turbina V80-2 MW.

Insomma, un vero e proprio sguardo al futuro. Con queste nuove tecnologie, aumentare la produzione di energia pulita prodotta del vento sarà più facile. Basterà, dunque, coprire aree marittime senza le limitazioni dovute alla tipologia dei fondali o alla loro profondità.

Impostazioni privacy