Sapone a costo zero, un semplice trucco può farti risparmiare

La pulizia, soprattutto in estate, rientra tra quelle pratiche di fondamentale importanza che ne vanno della stessa sopravvivenza della persona. Ma cosa fare se la saponetta che usiamo per lavare mani e viso é ormai così minuscola, da essere inutilizzabile non ne abbiamo altre a casa? Semplice, creiamo un sapone a costo zero che piace non solo all’ambiente, ma anche al tuo portafoglio. Scopriamo insieme come realizzarlo.

Benedetto sia chi ha inventato il sapone! Si, sono tante le invenzioni eccezionali che hanno migliorarlo di molto la nostra vita, eppure il sapone ha un posto a speciale a parte ed una storia antichissima alle spalle. La sua prima testimonianza, infatti, è datata al 2800 a.C., nell’allora Babilonia, grazie al ritrovamento di un materiale simile alla saponetta tenuto in cilindri d’argilla. Sopra di essi era incisa la ricette per preparare il sapone. In qualche modo quindi, la lontana storia del sapone inizia in Mesopotamia. Ma ci sono anche altre testimoniane.

Sapone
Fonte: Canva

Nell’antico Egitto, ad esempio, gli egiziani si lavavano regolarmente. Usavano un sapone ottenuto dalla miscela di grasso animale e oli vegetali, insieme al Trona, un minerale raccolto nella valle del Nilo. Sono tutte testimonianze che dimostrano quanto l’igiene personale fosse un tema caro, anche secoli e secoli fa. La sola battuta d’arresto più incisiva avvenne a seguito della caduta di Roma. Il sapone, infatti, venne poco usato e solo dall’anno Mille si hanno notizie su fabbricanti di sapone arrivate fino ai nostri giorni.

Sapone liquido
Fonte: Canva

Insomma, la pulizia, soprattutto in estate, rientra tra quelle pratiche di fondamentale importanza che ne vanno della stessa sopravvivenza della persona. Ma cosa fare se la saponetta che usiamo per lavare mani e viso é ormai così minuscola, da essere inutilizzabile non ne abbiamo altre a casa? Semplice, ne creiamo uno a costo zero che piace non solo all’ambiente, ma anche al tuo portafoglio. Scopriamo insieme come realizzarlo.

Ti è finito il sapone? Prova questo trucchetto super economico

Per realizzare il nostro sapone homemade, basta una pentola, dell’acqua e dei pezzetti di vecchie saponette. Per prima cosa, riduci in piccole scaglie, come se fosse grattugiato, la saponetta per poterla sciogliere meglio. Una volta finito, fai bollire mezzo litro d’acqua ed aggiungi tre cucchiai di sapone finemente tritato prima e mescola.

Sapone homemade
Fonte: Canva

Quando si sarà sciolto del tutto, leva la pentola dal fuoco e trasferisci il liquido in un dispenser. A questo punto, aspetta una notte per farlo condensare un po’ ed il giorno dopo, potrai usare sin da subito il tuo sapone liquido homemade e super economico.