Lo butti ogni settimana, ma con questa ricetta scoprirai perché stai facendo un errore madornale

Non continuare a gettare via i tuoi avanzi. Insieme a noi scoprirai come poter riutilizzare uno degli alimenti che, nelle cucine degli italiani, avanzano più spesso, finendo di solito la sua vita all’interno della pattumiera.

Il periodo storico che ci troviamo a vivere non è dei più semplici. Abbiamo spesso parlato di società che corre, di poco tempo per stare a tavola con la propria famiglia, ma adesso le problematiche stanno aumentando, mettendo davvero in crisi i cittadini.

pranzo e pane raffermo
Foto Freepik

Fare la spesa, per alcune famiglie italiane, era già un momento difficile. Gli stipendi sono sempre gli stessi da anni, con un aumento irrisorio che non segue il reale andamento del costo della vita, che invece aumenta notevolmente anno dopo anno.

Con gli scontri tra Ucraina e Russia la situazione è ulteriormente peggiorata. Nei supermercati i prezzi sono aumentati notevolmente. E non parliamo di aumenti di pochi centesimi, alcuni sono stati davvero consistenti. Questo ha messo ancora più in difficoltà una grossa fetta della popolazione.

La situazione ci porta quindi a evitare di sprecare il cibo che portiamo a tavola. La cosa non era da prendere in esame nemmeno prima, ma adesso più che mai lo spreco è una cosa che in tanti non si possono permettere. Sopratutto quello che concerne gli alimenti base che noi italiano portiamo a tavola: pane e pasta.

Pane raffermo, non gettarlo ma riutilizzalo in questo modo

Uno degli alimenti più acquistati, e più buttati, dagli italiani è il pane. Non si sa perché ma piace acquistarne più del dovuto. La maggior parte delle persone poi lo gettano via. Una piccola percentuale ne fa pane grattugiato.

pappa al pomodoro pane raffermo
Foto Pixabay

Il pane raffermo, invece, si può riutilizzare in diverse ricette. Ve ne abbiamo suggerite alcune nei giorni scorsi: polpette deliziose sia con il sugo che come finger food da aperitivo, una deliziosa torta per la colazione.

Oggi invece vogliamo consigliarvi uno dei piatti più semplici. Una piatto povero della tradizione toscana, famoso in tutta italia e preparato proprio con gli avanzi di pane. È stato il titolo di una famosa canzone del passato: la pappa al pomodoro. Quella che vi suggeriamo è una variante croccante, cotta al forno.

Per prepararla ci serviranno: 6 fette di pane raffermo, 300 gr di passata di pomodoro, 6 cucchiai di Parmigiano grattugiato, olio e.v.o., basilico, sale e pepe q.b.

  • Spezzettiamo le fette di pane in una ciotola e aggiungiamoci la salsa di pomodoro già condita di sale, pepe e olio.
  • Facciamo riposare l’impasto per circa un’ora in modo che si raffermi un po’.
  • Prendiamo una teglia e foderiamola con carta da forno.
  • Riprendiamo l’impasto della pappa al pomodoro, versiamoci il formaggio grattugiato e diamo un ultima impastata.
  • Versiamo il composto nella teglia foderata e spolveriamo con un altro po’ di parmigiano.
  • Inforniamo a 200° per circa 15 minuti in forno statico preriscaldato.
  • Una volta passato il tempo, facciamo riposare per 10 minuti, mettiamo sopra le foglie di basilico e serviamo.