Pesticidi nella pasta, l’allarme è agghiacciante. Cosa è emerso dallo studio

Ancora una volta allarme pesticidi nella pasta. Sono stati fatti altri studi a riguardo ed ecco cosa è emerso dai risultati.

La pasta italiana, così come molti altri prodotti, è spesso soggetta a controlli così come previsto dalla legge. Tuttavia, nonostante le aziende si impegnino a mantenere alto il buon nome delle loro attività, capita sempre che vengano screditate e accusate.

allarme pesticidi nella pasta
(Pixabay)

È esattamente quello che è successo di recente, la pasta italiana ancora una volta è stata additata poiché a quanto pare al suo interno sarebbero stati trovati pesticidi chimici nocivi per la salute.

Ma sarà davvero così?

La maggior parte delle volte tutto questo sconcerto avviene perché le fabbriche del nostro Paese vengono accusate di utilizzare grano importato per la loro produzione. Le materie prime provenienti dall’estero non sono obbligate a tenere conto delle nostre stesse norme e quindi si pensa che possano utilizzare pesticidi e altri agenti chimici senza controllo.

Un’altra notizia che circola senza sosta, e anche quella che crea più confusione tra i consumatori, e riguarda i viaggi che il grano proveniente dall’estero deve fare. Voci affermano che durante lassi di tempo così lunghi gli alimenti potrebbero rovinarsi e sviluppare tossine altamente pericolose.

Ci sono davvero i pesticidi nella pasta?

La domanda che tutti ci poniamo allora è questa: ma ci sono davvero i pesticidi nella pasta oppure è tutta una menzogna?

(Pixabay)

In molti casi bisogna dirlo, è accaduto che venissero messe in giro false notizie, titoli clickbait creati proprio come esca per attirare i lettori. Il problema più grave è quando queste notizie infondate vengono riprese e riportate come vere da testate giornalistiche importanti, o addirittura dai telegiornali, senza che vengano approfondite le fonti.

Quando poi viene a galla che si tratta di notizie fasulle è ormai troppo tardi poiché l’immagine dei marchi è già stata compromessa. Inoltre, gli autori dei misfatti non pensano di certo a smentire quanto detto in precedenza.

Una situazione che lascia i consumatori in un limbo dal quale difficilmente si riesce ad uscire perché capire quali sono le notizie reali e quali invece no, non è assolutamente semplice.

La verità sulla pasta italiana

L’associazione dei consumatori, Altroconsumo, ha voluto fare chiarezza sulla questione e capire se realmente ci sono dei pesticidi chimici all’interno della pasta italiana. Di fatto, dopo un attento e preciso studio, ha dimostrato che solo in alcuni marchi è presente qualche traccia di agente chimico. Tuttavia, sempre in quantità bassissime e davvero al di sotto dei limiti di legge.

(Pixabay)

Non dobbiamo dimenticare che la pasta italiana è considerata la migliore, e ci sarà anche un motivo, non credete?

Le aziende e i grandi pastifici italiani eseguono l’acquisto delle materie prime all’estero in maniera davvero attenta e minuziosa. Importano il grano ad un prezzo ben superiore rispetto a quello italiano proprio perché fanno riferimento solo a quello di alta qualità, così come lo è tutto ciò che producono con esso.