Un bonus per chi rinuncia all’auto e sceglie la mobilità green

Sono ancora tante le persone che utilizzano l’automobile per muoversi in città, ma grazie a questo bonus possono scegliere di spostarsi in modo più sostenibile.

L’inquinamento nelle aree urbane è ancora fin troppo elevato. La concentrazione di polveri sottili resta alta anche in Italia: qui raggiungerebbe una di media di 15,2 µg/m3 di PM2.5, secondo il rapporto annuale di IQAir (azienda svizzera che monitora la qualità dell’aria a livello globale).

bike sharing
Bike sharing (foto Pixabay)

Utilizzare meno, o comunque meglio, l’automobile è uno dei primi passi per combattere lo smog nelle nostre città. Soprattutto quando sono presenti mezzi pubblici, a maggior ragione se ecologici, che facilitano gli spostamenti e quindi possono rappresentare una valida alternativa ai veicoli privati.

Lo hanno capito bene a Bruxelles, dove hanno pensato a un vero e proprio sostegno finanziario per chi sceglie di muoversi nell’area urbana con mezzi green. Si tratta del progettoBruxell’Air“, che vuole dunque spingere i cittadini verso una mobilità sostenibile.

Rinunciando alla propria automobile, infatti, si viene premiati con un bonus utilizzabile su differenti mezzi di trasporto. Un vero e proprio incentivo che può essere condiviso in famiglia, per testare e scegliere qual è la migliore alternativa al proprio veicolo privato.

Bonus per la mobilità green

bus ecologico
Bus ecologico in città (foto Pixabay)

I cittadini di Bruxelles possono così ricevere dai 500 ai 900 euro, in sostegno della propria scelta green, in base al reddito e alla composizione del nucleo familiare. Il bonus viene assegnato a chi rinuncia alla propria auto, dopo al massimo 6 mesi trascorsi dalla cessione della targa.

In base ai bisogni della singola persona o della famiglia, dunque, la città di Bruxelles offre numerosi servizi di mobilità. Dai vari mezzi offerti dalla Stib (rete cittadina dei trasporti pubblici) al bike e car sharing, anche con vetture elettriche, fino ai taxi e alla combinazione di diverse soluzioni.

Oltre a risparmiare sulla benzina, il cui prezzo in questo momento è quasi raddoppiato in molti Paesi, si dà così il via a una sensibilizzazione dei cittadini verso l’ambiente. Le varie soluzioni proposte rientrano infatti nelle categorie dello sharing (condivisione) o dei mezzi pubblici, che garantiscono quindi un risparmio in termini di costi e di risorse. Per gli amanti del movimento, poi, c’è anche la bicicletta che consente di spostarsi comodamente in città.

Insomma, un’iniziativa davvero virtuosa che Bruxelles aveva già previsto ma per cui ora ha aumentato l’importo del bonus concesso ai cittadini. Una bella novità che può fare gola a moltissimi, in contesto urbano, che così possono ridurre anche lo stress generato dalla guida in mezzo al traffico.