Il fotografo Jonk immortala dei soggetti sorprendenti nelle sue foto

Il fotografo Jonk è riuscito a raccontare qualcosa di davvero pazzesco, immortalando dei soggetti assolutamente sorprendenti all’interno delle sue foto. Vediamole subito insieme.

Al giorno d’oggi, ci ritroviamo di fronte ad un grandissimo bivio, un divario che divide lo scenario della Terra esattamente in due. Da un lato, abbiamo una situazione drammatica, quasi al limite e che continua a peggiorare sempre di più. Un Pianeta in pericolo a causa del riscaldamento globale e milioni di animali che si estinguono ogni giorno.

Parco di divertimento di Taiwan (wonews.it)

Dall’altra parte invece, sembra che l’uomo abbia iniziato ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni. Una maggiore consapevolezza collettiva ha iniziato a diffondersi tra le persone e, anche se siamo ancora molto lontani dalla salvezza, stiamo andando nella giusta direzione.

La crisi climatica ha causato catastrofi di ogni genere, inondazioni, incendi, carestie e questi sono solamente alcuni dei disastri gravi che si sono generati e che continuano a verificarsi. Fortunatamente sono emerse milioni di iniziative per favorire una ripresa il più possibile celere e, tra queste, una delle più bizzarre è nata da un fotografo francese.

LEGGI ANCHE >>> World Press Photo 2021: Le immagini dimostrano gli eventi cruciali del nostro tempo

Parliamo di Jonathan Jimenez, da tutti conosciuto come Jonk. Egli é riuscito, attraverso i suoi meravigliosi ed autentici scatti, ad immortalare dei soggetti assolutamente sorprendenti e a raccontare qualcosa di davvero emozionante.

Ecco cosa rappresentano gli scatti di Jonk e cosa significano

Cimitero delle auto in Svezia (wonews.it)

L’obiettivo che Jonk vuole raggiungere attraverso i suoi scatti è quello di riuscire a contribuire, anche in minima parte, alla divulgazione di un messaggio importante. Egli vuole essere d’aiuto in questa sfida collettiva che tutti noi abbiamo intrapreso: la salvaguardia del Pianeta.

Le immagini realizzate dal fotografo francese raccontano in maniera nitida e assolutamente originale, il modo attraverso il quale la natura riesce a riappropriarsi dei suoi spazi. Non solo, anche la forza e la tenacia con cui gli ecosistemi si rigenerano in quei posti, un tempo, appartenuti agli uomini.

DA NON PERDERE >>> 5 insegnamenti della natura da applicare nella nostra vita quotidiana

I soggetti delle fotografie, infatti, sono proprio quei luoghi presi in prestito dagli esseri umani e poi abbandonati. La natura è proprio li che risorge per riprendersi gli edifici lasciati a sé stessi.

Il messaggio profondo di Jonk

Fabbrica in Germania (wonews.it)

L’uomo costruisce e poi abbandona, senza preoccuparsi minimamente delle conseguenze delle sue azioni. Alla natura tutto questo non importa poiché è resiliente, paziente, e non appena l’essere umano va via, lei si riprende ciò che le appartiene di diritto.

Centrali elettriche, strutture mediche abbandonate, parchi di divertimento e moltissimi altri luoghi sono i soggetti principali che appaiono nelle foto di Jonk. Le immagini mostrano la vegetazione che si insinua in modo indisciplinato tra il cemento e le architetture e ritorna a prosperare.

La serie fotografica del francese Jonk è l’esatta dimostrazione di come sarebbe la Terra se l’uomo dovesse scomparire per sempre. Un messaggio profondo, a tratti tragico, che al contempo, viene reso più pragmatico.

L’artista ha scelto con estrema cura gli spazi da fotografare ed ha utilizzato la bellezza della natura per diffondere il suo pensiero. Jonk ha reso visibile e concreta la minaccia che incombe sul nostro Pianeta, senza però risultare allarmistico.

TI CONSIGLIAMO ANCHE >>> Ecco il gesto incredibilmente meraviglioso di questa coppia indiana

Jonk ha pubblicato 2 libri, Naturalia e Naturalia II. L’ultimo comprende ben 221 fotografie scattate in 17 paesi diversi e all’interno ha scritto:

In un periodo storico in cui l’impatto dell’Uomo non è mai stato così grande, l’obiettivo di questa serie è quello di aumentare la consapevolezza delle persone, senza essere pessimistici. […] Il futuro dell’umanità è nelle nostre mani, è troppo tardi per essere pessimistici“.

Il suo desiderio è quello di riuscire a portare il tema della sostenibilità in primo piano e di riuscire a farlo arrivare, nel cuore e nella mente delle persone, anche attraverso il suo libro e i suoi scatti.

Quelle qui di seguito sono solo alcune delle fotografie contenute all’interno dell’opera di Jonathan Jimenez.

Centrale elettrica in Italia 

Centrale elettrica in Italia (wonews.it)

Piscina in Danimarca

Piscina in Danimarca (wonews.it)

Sanatorio in Lituania

Sanatorio in Lituania (wonews.it)

Hotel in Francia

Hotel francese (wonews.it)

Fabbrica in Italia

Fabbrica in Italia (wonews.it)