É l’errore più comune quando arriva il caldo: fate attenzione ai vostri figli

Ora che l’estate è vicina, ma il caldo è già tra noi, si tende a sottovalutare la pericolosità dei raggi di sole primaverili. Niente di più sbagliato. Si tratta, tuttavia, dell’errore più comune tra i genitori. Ecco come correggerlo per mettere al riparo i vostri figli.

Lo sappiamo, dopo mesi di buio alle cinque di pomeriggio, di temperature gelide e di pioggia – anche se davvero poca rispetto a quella tradizionale dell’inverno – anche solo un raggio di sole in più, oltre che riscaldarci l’animo, ci rende anche più gioiosi. A meno che non siate amanti di bufere e termometro vicino allo zero, in quel caso, già queste giornate di caldo anomalo sono uno strazio. E siamo ancora solo all’inizio.

errore più comune
Fonte: Canva

Proprio per questo, pensiamo che il meglio – o il peggio a seconda dei punti di vista – debba ancora venire. Quindi tendiamo ancora ad abbassare la guardia quando si tratta di raggi UV e della nostra pelle. Niente di più sbagliato. Il sole, infatti, picchia già abbastanza forte da poter aumentare il rischio di cancro alla pelle.

Si tratta, tuttavia, dell’errore più comune e diffuso tra i genitori. Niente che comunque non si possa sistemare sin dalla prossima uscita al mare o in montagna. Ecco come correggerlo per mettere al riparo i vostri figli.

Niente crema solare in primavera: l’errore più comune tra i genitori che dovreste assolutamente evitare

Anche se è molto consigliato – com’è giusto che sia – stare il più possibile all’aria aperta e a favore di sole, ci sono degli accorgimenti che valgono per tutti e soprattutto per i bambini che sono più fragili ed in crescita continua. La pelle dei bambini, infatti, è molto più delicata rispetto a quella degli adulti. Proprio per questo, ha bisogno di una coccola e di un’attenzione in più. Va protetta insomma, specialmente dai raggi solari, per evitare che si scottino

Crema soalre
Fonte: Canva

Ecco perché andrebbe applicata la crema solare già da ora – anche se è ancora primavera – per tutelare maggiormente la loro cute morbida, più sottile e delicata. I bambini, inoltre, hanno meno melanina, di contro però la loro pelle è più ricca di cellule staminali, che possono causare più facilmente mutazioni cellulari, a causa dell’esposizione poco sicura al sole.

Cappellino
Fonte: Canva

Genitori di tutto il mondo, come voi sapete bene, gli accorgimenti quando si tratta di bambini non sono mai troppi. Oltre alla crema solare, usate anche cappellini, occhiali da sole ed infine magliette fresche e chiare