Dieta mediterranea “verde”: tutti i benefici per il nostro corpo

Conosci la dieta mediterranea “verde”? Una versione con meno proteine animali, sostituite dai vegetali. Un nuovo studio ne conferma i benefici sul metabolismo.

L’Italia è la patria della dieta mediterranea: un regime alimentare che si basa su frutta, verdura, legumi, cereali integrali, grassi “sani” (noci, olio EVO) e poche proteine animali (pesce, pollame, carne rossa quasi a zero).

dieta mediterranea verde
Dieta mediterranea verde (foto Pixabay)

Questa tipologia di alimentazione è riconosciuta a livello globale per essere completa e bilanciata: garantisce infatti il mantenimento del peso forma ed è ottima per la salute del cuore. Eppure, una nuova versione della dieta mediterranea avrebbe benefici ancora maggiori.

Si tratta della sua versione “verde“, che elimina completamente la carne rossa sostituendola con le proteine vegetali. Inoltre, la dieta mediterranea green comprende l’assunzione quotidiana di 100 grammi di un frullato di lenticchia d’acqua Mankai, tre o quattro tazze di tè verde e 30 g di noci.

I benefici di questa nuova versione della dieta mediterranea sono stati indagati da uno studio pubblicato sulla rivista Heart. I risultati, infatti, sono sorprendenti già solo dopo 6 mesi di assunzione di questo regime alimentare più sano. Anzitutto, gli effetti positivi si possono osservare sul metabolismo e a livello cardiovascolare.

Dieta mediterranea verde: perché fa bene

frullato verde
Frullato verde (foto Pixabay)

Come detto, una ricerca recente ha dimostrato tutti gli effetti benefici della dieta mediterranea verde. Il team di scienziati ha coinvolto un campione di quasi 300 persone sedentarie e in condizione di obesità moderata, divise in tre gruppi a cui sono state sottoposte tre diete differenti per 6 mesi.

Le persone del primo gruppo hanno ricevuto istruzioni per mantenere un regime alimentare sano e un esercizio fisico moderato. Il secondo gruppo ha seguito una dieta mediterranea, dunque povera di carboidrati ma ricca di verdure, con pollame e pesce in sostituzione della carne rossa. Il terzo, infine, ha avuto indicazioni per una dieta mediterranea verde.

Quest’ultima puntava molto sull’assunzione quotidiana di alcune tazze di tè verde, noci e un frullato di lenticchia d’acqua. Proprio le persone che hanno seguito questo regime alimentare hanno sperimentato i maggiori benefici cardiovascolari e metabolici. In particolare, dopo 6 mesi queste persone avevano perso più peso e il colesterolo cattivo si era ridotto significativamente.

Secondo i ricercatori, quindi, la dieta mediterranea verde avrebbe ancora più benefici sulla salute del corpo rispetto a quella tradizionale. Il merito sarebbe, in particolare, dell’assunzione di alimenti che contengono proteine di origine vegetale in sostituzione alle proteine animali (carne rossa). Ecco perché ora tantissimi esperti la consigliano, come regime alimentare sano e perfetto per contrastare le malattie.