Quello che mangiamo dipende dai social media? La risposta sconvolgente!

I social media e gli influencer sono davvero in grado di condizionare ciò che mangiamo? Esperti interrogati per analizzare cosa succede quanto vediamo online un post di cibo.

Ogni giorno, sui social, tutti ci imbattiamo nelle foto e nei video degli influencer: tra chi posta ogni momento della propria quotidianità, c’è chi ci fa sapere quasi ossessivamente quali sono i pasti della giornata e quali sono i piatti o cibi che preferisce.

food influencer
Food influencer (foto Pexels/Blue Bird)

Spesso questi ultimi sono contenuti sponsorizzati, dunque chi li propone viene pagato per farlo, ma in ogni caso in qualche modo anche questi condizionano le nostre scelte. Ogni volta che apriamo Instagram, Facebook o Twitter possiamo trovare centinaia di migliaia di post dedicati al cibo dei vip.

Ricette semplici oppure particolari, diete, appelli che richiamano le scelte alimentari: ormai sui social possiamo trovare davvero di tutto, se guardiamo i profili dei personaggi famosi.

LEGGI ANCHE >>> Veganuary: tutti i consigli per affrontare al meglio questa sfida!

Dunque, la domanda sorge spontanea: quanto ci influenza tutto ciò? Ovvero, i vari post sul cibo che vediamo ogni giorno sono in grado di condizionare le nostre scelte in fatto di alimentazione? La domanda ha trovato risposta in una serie di interviste, condotte da Jessica Brown della Bbc.

I food influencer scelgono cosa mangiamo

cibo spazzatura
Cibo spazzatura (foto Pexels/Pavel Danilyuk)

How food influencers affect what we eat” è il risultato della ricerca condotta dalla giornalista inglese. Partendo dalla domanda “siamo davvero liberi di scegliere cosa mangiamo?“, Jessica Brown ha analizzato dapprima come vengono rappresentati i piatti sui social.

Scrollando la nostra bacheca virtuale, siamo in grado di verificare da noi quanto ogni cibo postato dagli influencer sembri perfetto e appetitoso. Parlando con vari esperti, la giornalista è stata in grado di spiegare come ciò che vediamo online sia in grado di condizionarci anche per quanto concerne le scelte alimentari.

Infatti, secondo la docente di psicobiologia dell’Università di Birmingham, Suzanne Higgs, “se vediamo una foto di cibo, quella stimolazione visiva può indurci il desiderio di mangiare“.

Inoltre: se vediamo che i nostri amici o le celebrità che seguiamo postano delle immagini di cibo, siamo più propensi a copiarli dal punto di vista della scelta alimentare. Se i nostri amici o gli influencer che amiamo mangiano un determinato cibo, anche per noi sarà quello più giusto da mangiare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cosa succede al nostro cervello quando mangiamo cibo spazzatura

Perché preferiamo cibo spazzatura

Ancora, secondo il docente di marketing alla Saint Mary’s University del Canada, Ethan Pancer, siamo più attratti dalle foto di cibo spazzatura e ricco di calorie. Questo perché preferiamo il cibo che ci fa sentire bene e stimola i centri del piacere nel cervello, ad esempio quello con cui vi è un rilascio di dopamina.

Gli scienziati, dunque, lanciano l’allarme sul potere del cibo sui social: gli algoritmi che li governano, tra l’altro, sembrano privilegiare i piatti che raccolgono più consenso e quindi sarà sempre di più il junk food che vedremo online.

Nonostante vi siano anche altri fattori che determinano le nostre scelte, ad esempio la disponibilità e il costo del cibo che vediamo sui social, è indubbio che le nostre scelte dipendono in gran parte da ciò che viene postato online dagli influencer.