Dramma alle Canarie: nuova allarmante minaccia per i centri abitati

Sull’isola delle Canarie la preoccupazione continua a salire e lo stato di allerta sembra aumentare a causa di una nuova allarmante minaccia per i centri abitati.

Il vulcano Cumbre Vieja situato nella località di La Palma, sull’Isola delle Canarie, sembra non voler arrestare la sua furia. Il 19 Settembre è letteralmente esploso iniziando così ad eruttare. Una situazione drammatica per gli abitanti del posto.

Canarie: nuova allarmante minaccia per i centri abitati
Eruzione del vulcano sulle Isole Canarie (Foto: Facebook Fisco24 – Rassegna stampa su contabilità, fisco, economia, politica)

La lava si è riversata in gran parte del territorio. La stessa ha già causato molti danni, devastando oltre 520 ettari di terreno e travolto quasi 1500 edifici situati nelle zone più vicine al vulcano. A peggiorare la situazione ci pensa una nuova allarmante minaccia per i centri abitati.

Nelle ultime ore infatti, è stata lanciato un nuovo segnale di allerta sull’isola. L’intera parete nord del vulcano si è disintegrata, crollando inesorabilmente. Ciò ha scatenato un enorme timore generale. La rottura del muro roccioso adiacente al cratere, ha generato una nuova discesa di lava infuocata che si sta dirigendo proprio verso i centri urbani.

LEGGI ANCHE >>>> La “casa miracolosa” che il vulcano non ha voluto distruggere

Il panico prende il sopravvento sull’Isola

Canarie: nuova allarmante minaccia per i centri abitati
Eruzione vista dal satellite – Il percorso del magma verso l’Oceano Atlantico (Foto: Facebook Scienze Fanpage)

Alcune immagini scattate dal satellite Copernicus Sentinel-2 dell’Esa, mostrano come la lava incandescente si stia attualmente riversando nell’Oceano Atlantico. Ciò nonostante, la preoccupazione è altissima. Per questa ragione le autorità locali si preparano all’attuazione di un eventuale piano di evacuazione, pronti ad agire in caso di emergenza.

Gli abitanti dell’isola, convivono ormai da settimane con il terrore a causa dell’eruzione del Cumbre Vieja. Tuttavia, a scatenare la paura non è soltanto il vulcano, sono anche le continue scosse di terremoto attualmente in corso alle Canarie che sembrano proseguire senza sosta. Sono stati rilevati quasi trecento terremoti solo nell’ultima settimana.

Inoltre, a tutto quello che già sta accadendo si aggiunge ancora un’altra preoccupazione. A causa delle continue eruzioni, l’aria presente sull’Isola delle Canarie è satura di anidride solforosa, una sostanza che, se inalata, si rivela altamente tossica per gli uomini e gli animali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Divorati dalla lava: le immagini che stanno facendo il giro del mondo | VIDEO

Nel frattempo, gli abitanti dell’Isola hanno ricevuto l’ordine di restare all’interno delle proprie abitazioni. Per precauzione devono evitare di uscire e di respirare le emissioni potenzialmente tossiche. La situazione attuale risulta abbastanza drammatica e lo stato di allerta è elevatissimo. Nelle prossime ore ci si augura di avere qualche risvolto positivo.

Impostazioni privacy