Cammini lentamente? La scienza ha una pessima notizia per te

Hai l’abitudine di camminare lentamente? Hai sempre pensato che fosse una cosa positiva? Non è così, la scienza dice che è sbagliato

Esiste qualcosa di più bello di una passeggiata per alleggerire lo stress? Se questa passeggiata viene fatta con una persona alla quale vuoi bene, meglio ancora. Se il clima è mite e si sta freschi all’aria aperta, allora stiamo parlando di un mondo perfetto. Milioni di italiani amano passeggiare, soprattutto dopo mangiato, per digerire meglio e fare quattro passi all’aperto. I medici ci hanno sempre detto che camminare fa bene alla circolazione.

Camminare lentamente
Foto: Canva

Fare attività fisica è molto importante, crea tanti effetti positivi sul nostro corpo e regala diversi benefici alla nostra vita. Ma è meglio camminare velocemente o lentamente? Su questo argomento abbiamo letto diverse teorie ma adesso siamo in grado di fornire ai nostri lettori una risposta definitiva. In nostro soccorso, infatti, è arrivato un importante studio condotto negli ultimi mesi da parte di alcuni ricercatori britannici.

Questa ricerca ha sottolineato i benefici di una camminata veloce, sottoponendo centinaia di migliaia di persone ad alcuni test molto precisi e mirati. Gli scienziati del Diabetes Research Center dell’Università di Leicester hanno concluso che trenta minuti di camminata veloce al giorno potrebbero allungarti la vita. I motivi sono molti, alcuni di questi abbastanza inaspettati. Ecco tutti i dettagli di questo importante studio.

30 minuti di camminata veloce al giorno ti allungheranno la vita

Secondo quanto dedotto dai ricercatori inglesi, basterebbero trenta minuti di camminata veloce al giorno per allungare la vita di un essere umano. Lo studio ha collegato la longevità di un campione di persone alle loro abitudini quotidiane: la maggior parte delle persone interpellate dagli studiosi universitari passeggiava a ritmo sostenuto almeno trenta minuti al giorno! Si tratta del 40% del campione.

Camminare a passo svelto
Foto: Canva

Soltanto il 6% ha dichiarato di camminare lentamente, mentre gli altri hanno affermato di muoversi ad una velocità media. In un secondo momento, i ricercatori hanno effettuato un nuovo test su un campione più ridotto, formato da circa 85 mila persone. Anche in questo caso, le persone che dichiaravano di camminare velocemente tutti i giorni erano quasi sempre le più longeve del gruppo.

In realtà, pare che basti effettuare una camminata a ritmo sostenuto anche per cinque giorni alla settimana per ottenere importanti benefici. Secondo gli scienziati, questa abitudine potrebbe allungare la tua vita di almeno tre anni. Camminare velocemente abbasserebbe il rischio di ammalarsi di diabete e di soffrire di patologie cardiovascolari. Inoltre, l’attività fisica ha un’influenza positiva sull’umore dell’essere umano, spingendolo ad essere più ottimista e a prendersi maggiormente cura del proprio corpo. Insomma, camminare velocemente ti allunga la vita, ti salva dal diabete e ti rende più felice. Cosa vuoi di più dalla vita?

Impostazioni privacy