Come saranno gli aerei del futuro? Eccone alcuni prototipi | VIDEO

Sono sempre più realistiche le immagini di velivoli all’avanguardia che cambiano il modo di volare. Per capire come saranno gli aerei del futuro, ecco alcuni prototipi.

Volare è uno dei sogni più diffusi tra il genere umano. Non essendo però dotati di ali, nel tempo ci siamo ingegnati per cercare di prendere il volo con metodi alternativi che compensino la nostra mancanza fisica.

aerei del futuro
L’aereo x-57 Maxwell (foto: nasa.gov)

Ne sono nati aerei in grado di raggiungere prestazioni senza precedenti, efficienti e sempre più confortevoli. Purtroppo questi velivoli sono responsabili anche di una buona quota dell’inquinamento del nostro mondo, dunque gli esperti del settore stanno cercando soluzioni sempre più ecologiche.

Ma non solo: le alternative ai voli realizzati finora sono numerose, anche se si possono raggruppare in alcune precise tendenze. Grazie alle tecnologie sempre più evolute, infatti, ormai si possono elaborare soluzioni per tutti i gusti ma che rispettino il pianeta. Alcuni esempi di aerei del futuro sono stati presentati al concorso “Crystal Cabin Awards” 2022. Vediamoli insieme, per capire in quale direzione andrà questo settore nei prossimi anni.

Aerei del futuro: cabine subacquee

L’edizione 2022 dei Crystal Cabin Awards ha presentato alcune interessanti novità nell’ambito delle soluzioni per il volo. La società di design Teague e la società aerospaziale Nordam, ad esempio, hanno pensato a Elevatem: un aereo con sedili galleggianti, che sembrano davvero comodi. Ancora, il progetto Airsleeper ha pensato a posti a sedere su due piani!

Se vogliamo andare sul lusso, Lufthansa Technik ha presentato il progetto per il jet privato Explorer: sul suo soffitto possono essere proiettate scene subacquee, ma anche il panorama che si vede dagli skyline di diverse città. Un modello che ha poco a che fare con la sostenibilità, pur essendo molto futuristico.

Uscendo dai Crystal Cabin Awards, altre soluzioni sono state proposte da varie aziende in giro per il mondo. Pensiamo al progetto The Flying V (nel video poco sopra): un aereo più compatto (appunto a forma di V) con i posti a sedere sistemati nelle ali e che porta a un risparmio significativo di carburante grazie alla sua speciale struttura. Un’idea innovativa che vorrebbe essere lo sviluppo dei voli commerciali.

E poi c’è tutto il filone dedicato alla sostenibilità, dove si vuole puntare anzitutto sull’alimentazione elettrica dei velivoli. Come X-57 Maxwell, un aereo sviluppato a partire dall’italiano modello Tecnam P2006T a cui verrà appunto aggiunto un sistema di propulsione elettrico. Sarà poi la Nasa a studiarlo, per stimare la sua efficienza. Questo prototipo è dunque più ecologico, essendo alimentato a batterie.