Vuoi dire addio al cibo spazzatura? Ecco le alternative per saziarti in modo sano

Mangi troppe schifezze? Il cibo spazzatura fa parte della tua vita da troppo tempo? Ecco alcuni consigli da mettere in pratica facilmente

Tutti hanno promesso, almeno una volta nella vita, di eliminare il cibo spazzatura dalla propria dieta. Quasi tutti sono stati colti con le mani nella marmellata (letteralmente!) dopo pochissimi giorni. Rinunciare alle schifezze è difficile perché tutto ciò che fa male al nostro organismo è quasi sempre molto goloso. È necessaria una grossa forza di volontà per eliminare il cibo spazzatura dalla propria dieta.

Cibo spazzatura
Foto: web source

Purtroppo c’è chi è costretto a farlo per questioni di salute, dopo aver avuto dei problemi seri. Ma è possibile fermarsi anche prima che il rischio di un grave problema di salute ci costringa a fare delle rinunce da un giorno all’altro. Di sicuro, non bisogna pensare alla prova costume, ognuno sta bene con il proprio fisico, purché si senta a proprio agio. Il cibo spazzatura va eliminato perché fa male al nostro organismo e abbassa la qualità della nostra vita.

Ecco alcuni consigli su come eliminare le schifezze senza pentirsene.

Come eliminare il cibo spazzatura dalla tua dieta

La prima cosa da fare è porsi un obiettivo. E se non c’è, bisogna inventarselo. Fare un passo alla volta è fondamentale per aumentare la qualità della nostra vita. Esistono dei cibi killer, come wurstel di carne o cibi raffinati, che non dovremmo mangiare, perché spesso possono risultare dannosi per il nostro organismo. La Coldiretti ha pubblicato un dossier molto accurato su questo argomento.

Cibo spazzatura vs alimenti sani
Foto: web source

Nel 2021 sono stati segnalati alcuni cibi provenienti dall’estero, come carne di pollo polacca, frutta, verdura, pistacchi, semi di sesamo indiani e altri alimenti. Le analisi effettuate hanno evidenziato la presenza di sostanze tossiche per l’uomo, soprattutto in alcuni alimenti provenienti da Stati Uniti d’America, Argentina e Brasile. Se il mercato italiano non dovesse adeguarsi all’importazione di prodotti provenienti da paesi che usano le nostre stesse regole alimentari, queste segnalazioni potrebbero aumentare in futuro.

Ma cosa possiamo fare per resistere alla tentazione del cibo spazzatura? Innanzitutto, bisogna evitare diete ferree, dopo le quali avremo nuovamente la tentazione di mangiare schifezze. È preferibile scegliere del cibo nutriente ma con poche calorie, come ad esempio patate, uova o legumi. Le proteine abbassano il livello della nostra fame e ci permettono di resistere al rischiamo del cibo spazzatura.