Rivoluzione IKEA: addio al mondo dei mobili fai da te come lo conosciamo

IKEA sbarca con una grandissima rivoluzione. Presto il mondo dei mobili fai da te cambierà volto, non sarà più come lo conosciamo.

IKEA decide di fare un enorme passo avanti, uno dei colossi più grandi nel mondo dei mobili fai da te sbarca con una vera e propria rivoluzione.

Stabilimento IKEA
(Pexels)

Al giorno d’oggi è sempre più difficile stare al passo con i tempi ma l’azienda svedese, leader nel suo settore, non vuole di certo restare indietro. È proprio per questo che anche lei ha deciso di adeguarsi alle nuove necessità di sostenibilità ambientale.

Il cambiamento climatico è un tema ricorrente e sempre più rilevante. Non si può più fare finta di nulla, il mondo è in grave pericolo e TUTTI devono fare la loro parte per riuscire a risollevare la situazione.

In particolar modo le grandi imprese hanno il compito di dare l’esempio, con milioni di acquirenti che ogni giorno usufruiscono dei servizi riuscire a trasmettere un messaggio positivo è molto più semplice. Per questo motivo, ogni passo in avanti, soprattutto se compiuto da aziende come IKEA, risulta di vitale importanza.

Gli obiettivi a lungo termine di IKEA

Un passo dopo l’altro, IKEA sta trasformando tutti i suoi sistemi di riscaldamento e di raffreddamento convertendo la loro alimentazione con fonti di energia rinnovabili e più sostenibili. Una notizia davvero esaltante!

(Pixabay)

La grande azienda di mobili ha iniziato la sua transizione ecologica già da Gennaio 2022, l’obiettivo è quello di passare gradualmente al gas naturale e al biogas. Il fine ultimo è quello di riuscire ad usufruire al 100% di energia pulita, proveniente da rifiuti e materiali residui, entro il 2024.

Entrando più nel dettaglio è impossibile non menzionare la “People And Planet Positive“, è il nome che il Gruppo Ingka ha deciso di dare alla strategia messa in atto a favore della sostenibilità.

Una strategia innovativa e green

Il primo punto che troviamo all’interno della strategia messa a punto da IKEA, è quello che riguarda la riduzione delle emissioni di gas serra generate dalle varie attività. L’obiettivo è quello di diminuire i fattori inquinanti di almeno l’80% entro il 2030.

(Pixabay)

Si tratta senza dubbio di un obiettivo ambizioso e per raggiungerlo la nota azienda ha scelto di puntare sul concetto di economia circolare. Puntare al biogas non vuol dire solamente andare ad utilizzare una fonte energetica più sostenibile, bensì il loro piano prevede qualcosa di molto più ampio.

Tutta l’energia viene prodotto da rifiuti e materiali di scarto poiché non vogliono in alcun modo andare a competere con le produzioni di cibo utilizzando i terreni per i loro scopi.

Inoltre, riutilizzando i materiali residui questi non saranno più visti come semplici scarti bensì, avranno nuova vita perché impiegati in un ulteriore e diverso utilizzo. Ma queste sono solamente alcune delle misure a cui IKEA ha pensato, siamo certi che presto ci stupirà con ulteriori idee ancora più innovative, rivoluzionarie e soprattutto green.