Ecco il ragno palombaro, vive tutta la sua vita sott’acqua

Aracnofobici di tutto il mondo non avrete mai tregua. Pensavate che in acqua poteste stare tranquilli e lontani dagli insetti che più vi fanno paura? Ebbene vi sbagliavate. Esiste un ragno palombaro che vive sott’acqua tutta la sua vita.

Il mondo animale è davvero vario e composto da animali curiosi, alcuni belli, altri meno belli. Alcuni che ci viene voglia di toccare e ci ispirano grande tenerezza. Per altri invece saremo disposti a rischiare la vita pur di non averli accanto.

ragno su acqua_8-3-22
Chi soffre di aracnofobia non potrà stare tranquillo nemmeno in acqua (foto pixabay)

È quello che accade a chi soffre, per esempio di aracnofobia, la paura dei ragni. Penso che ognuno di noi conosca almeno una persona che alla vista di questo particolare insetto cominci a gridare e a scappare.

Eppure sono importantissimi per il nostro ecosistema, in quanto aiutano a mantenere costante il numero di altri tipi di insetti che potrebbero essere ben più dannosi di loro. Ucciderli non è la mossa corretta da fare.

Abbiamo anche visto come, con l’aiuto di alcuni prodotti naturali, sia possibile tenerli lontani dalle nostre case, senza che la convivenza debba per forza essere fatale per gli uni o per gli altri.

Il particolare ragno palombaro, in che zone vive e come fa a respirare sott’acqua

Dal colore argentato quando è in acqua e grigio quando invece è fuori, il ragno palombaro, o Argyroneta aquatica, è un insetto di cui la maggior parte delle persone non conosce l’esistenza. Si trova può trovare in molte zone del mondo, compreso in Italia.

Questo particolare ragno passa la maggior parte della sua esistenza in una bolla d’aria sott’acqua. Tesse la sua tela a forma di campana e poi la fissa a più piante in modo che non si sposti.

Una volta al giorno torna in superficie e, grazie ai peli e alle sue zampette posteriori, porta con se delle bolle d’aria che rilascia all’interno del suo nascondiglio. In questo modo ha l’ossigeno sufficiente per tutto li resto del giorno.

Si ciba di piccoli invertebrati acquatici, che attende pazientemente passino vicino al suo nascondiglio. Depone anche le sue uova in sacche d’aria sott’acqua e la sua vita si aggira intorno ai due anni. La sua sopravvivenza purtroppo è a forte rischio di estinzione.