La truffa del nutrizionista: il nuovo spauracchio che inganna gli italiani

Hai problemi di peso e vuoi consultare un nutrizionista? Attento a distinguere i veri esperti dai truffatori. Ecco cosa devi sapere

Molte persone consultano un nutrizionista quando vogliono perdere qualche chilo o vogliono avere un’alimentazione più regolare. È giusto consultare un esperto in materia, in grado di indirizzarti sulla strada giusta ma bisogna fare molta attenzione ai truffatori e agli incompetenti. Come fare a riconoscere un nutrizionista serio e ad evitare problemi? Oggi proveremo a darti alcuni consigli in merito.

Nutrizionista
Foto: web source

La figura del nutrizionista si è sviluppata molto negli ultimi quindici anni. Questa figura professionale è molto presente nelle palestre, nelle farmacie e negli studi privati, senza dimenticare i centri di dimagrimento che sono spuntati fuori come i funghi negli ultimi anni. Queste persone sono tutte attendibili? La maggior parte è sicuramente preparata e in grado di aiutarti ma devi fare attenzione a chi può crearti seri problemi.

Alcuni consigli su come riconoscere un nutrizionista serio

Ormai è diventato molto difficile capire quale dieta scegliere. Oggi proveremo a darti qualche consiglio per evitare truffe e finti professionisti. Quello del nutrizionista è un mestiere molto importante ma va fatto seriamente, altrimenti è possibile causare gravi danni ai propri pazienti. La prima cosa da fare è verificare se il nutrizionista chiede eventuali patologie.

Dieta
Foto: web source

Avere un quadro generale è importante per dare al paziente una dieta che gli consenta di tornare in forma senza avere problemi di salute. Le diete possono variare in base all’età, se vai dal nutrizionista con una persona molto più grande (o più piccola) di te e il nutrizionista vi prescrive la stessa dieta, sappi che c’è qualcosa che non va. In questo caso, è probabile che tu abbia a che fare con una persona improvvisata o superficiale.

Inoltre, un bravo nutrizionista ti chiederà eventuali problemi di salute avuti in passato, come una malattia grave o un aborto spontaneo. In questo caso, la tua dieta sarà diversa rispetto a quella di una tua coetanea con un passato diverso. Attenzione ai regimi alimentari troppo restrittivi, non sempre si dimostrano efficaci e possono creare problemi di salute, soprattutto ai soggetti anemici.