Incubo condizionatore: come fare col caldo alle porte e le bollette che esplodono?

L’estate è alle porte, questo significa che tra nemmeno un mese tutti noi cominceremo ad accendere il condizionatore a casa per cercare un po’ di frescura. Tuttavia, questi tre mesi potrebbero essere un vero e proprio incubo col caro bollette.

Lo sappiamo, se da una da parte l’aria primaverile – anche se poca al momento – comincia a farsi sentire con nostro immenso piacere, dall’altra l’incubo del condizionatore diventa sempre più concreto. Continua, infatti, il rincaro generalizzato dell’energia elettrica, così come la guerra.

Incubo condizionatore
Fonte: Canva

Insomma, è molto probabile che anche questa estate ci troveremo a fare i conti con una spesa molto esosa. Sì, l’esecutivo Draghi ha stanziato per milioni di italiani l’una tantum di 200 euro a luglio, proprio per contrastare il caro bollette. Ma sarà sufficiente? Oltre all’energia, al gas ed al carburante, infatti, è aumentato anche tutto il resto sotto il segno dell’inflazione.

I nostri stipendi, però restano sempre gli stessi. Possiamo acquistare di meno, spendendo molto di più. Tuttavia, il condizionatore è diventato fondamentale in estate, a causa del crescente cambiamento climatico che sta lentamente, ma progressivamente, aumentando le temperature del nostro pianeta.

Se il caldo è inevitabile però, come possiamo contrastarlo evitando proprio di accendere il condizionatore che potrebbe fare esplodere le nostre bollette in questi tre mesi?

Non solo il condizionatore in estate: le alternative intelligenti che fanno risparmiare

Innanzitutto, può sembrare un’ovvietà, ma bere molto è fondamentale per rimanere sempre idratati. Senza almeno due litri di acqua al giorno, infatti, diventa molto complicato mantenere a bada i picchi di calore giornalieri.

Usate finestre isolanti
Fonte: Canva

Fatto questo, passiamo passare ai piccoli rimedi che ti aiuteranno a non accendere convulsivamente ogni minuto il condizionatore. Usare le finestre isolanti – col doppio vetro – aiuta a tenere lontano il calore esterno, mantenendo una temperatura più fresca in casa. Per evitare, inoltre, il calore delle ore più calde del giorno tenere le tapparelle abbassate può essere un ottimo alleato.

Se vi piacciono però i colori scuri per le pareti di casa, questi potrebbero crearvi problemi, perché assorbono tutto il calore rilasciandolo dentro l’abitazione. Optate, invece, per gradazioni chiare, come il bianco o i colori pastello. Questi, invece, riflettono i raggi solari, mantenendo le mura di casa meno calde.

Sarebbe il caso, infine, di tenere le piante dentro casa per contrastare il caldo eccessivo. Le piante, infatti, funzionano da parasole naturali, assorbondendo calore e rinfrescando l’aria dentro casa.

Mettete le piante dentro casa
Fonte: Canva

Se invece il disagio causato dal caldo è troppo, provate anche con dell’acqua dentro uno spruzzino che funga come una sorta di nebulizzatore fa da te.