Perché nel frigorifero c’è la luce e nel frieezer no? I motivi vi stupiranno

Conosci il vero motivo per il quale all’interno del frigorifero c’è la luce e nel freezer no? Vi sveleremo noi l’incredibile risposta a questo dilemma.

Quante volte ti è capitato, magari anche durante le ore notturne, di alzarti e passeggiare per casa alla ricerca di qualcosa da mangiare? All’improvviso arriva quell’irrefrenabile voglia di cibo, a volte dolce e altre salato, e per qualche strano motivo rimaniamo imbalsamati davanti al frigorifero… guardiamo e riguardiamo al suo interno nella speranza di trova qualcosa che plachi il nostro appetito.

luce nel frigorifero
(Pixabay)

Sicuramente è una cattiva abitudine da qualunque aspetto la si guardi. Dal lato salutare è risaputo, mangiare di notte non fa per niente bene. Ma anche a livello di spese, lasciare il frigorifero aperto invano per tanto tempo è un enorme spreco di energia e di soldi sulla bolletta a fine mese.

Tuttavia, la parte su cui vogliamo focalizzare oggi l’attenzione è un’altra, e se sei anche tu un abituale frequentatore notturno della cucina te ne sarai sicuramente accorto. A cosa ci riferiamo?

Alla luce presente all’interno dell’elettrodomestico. Ti sei mai chiesto come mai il frigorifero è illuminato e il congelatore invece no? Esiste una spiegazione per ogni cosa e, ovviamente, anche per questo strano dilemma.

Un elettrodomestico ad alto consumo

La prima cosa da sapere è che il frigorifero è sicuramente uno degli elettrodomestici che consuma di più in casa, e proprio per questo vogliamo dispensare alcuni consigli utili per utilizzarlo nel modo migliore, risparmiando energia, e di conseguenza riducendo i costi a fine mese.

(Pixabay)

La prima cosa da fare, purtroppo, è sicuramente quella di smettere di fissare a lungo il frigorifero con lo sportello aperto… è un enorme spreco di energia!

In secondo luogo è consigliabile posizionare l’elettrodomestico il più possibile lontano dalle fonti di calore, come ad esempio il forno. Inoltre, è bene anche tenerlo ad una distanza consona dalla parete in modo tale da favorire l’ingresso dell’aria ed evitare che il motore di raffreddamento si surriscaldi consumando maggiore energia.

Un altro semplice consiglio, con molta probabilità già ampiamento conosciuto e seguito da molti, è quello di evitare di introdurre dei pasti ancora caldi all’interno del frigo. Questo per evitare l’innalzamento della temperatura interna dell’apparecchio e un conseguente sforzo da parte del motorino per farla tornare bassa.

Infine, è opportuno sbrinare il congelatore dal ghiaccio in eccesso, una buona pratica che deve essere sempre messa in atto andando ad incidere su un risparmio addirittura di ben il 20% sulla bolletta finale.

Ecco perché nel frigorifero c’è la luce e nel freezer no

Detto ciò, il dubbio resta sempre lo stesso… perché nel frigorifero c’è la luce e nel freezer no?

(Pixabay)

La motivazione che c’è alla base di questa scelta è molto semplice. Le aziende hanno deciso di posizionare una lampadina nella parte superiore dell’elettrodomestico poiché è la parte più utilizzata.

Il frigo infatti viene aperto molto più spesso rispetto al congelatore, anche appunto nelle ore notturne. Per questa ragione è quasi essenziale poter vedere bene ciò che vi è all’interno dei ripiani.

Lo stesso discorso non è stato fatto per il congelatore poiché, oltre ad essere adoperato molto meno, sarebbe anche difficoltoso posizionare una luce al suo interno. A lungo andare la formazione di ghiaccio tenderebbe ad oscurare la lampadina e quindi si rivelerebbe in ogni caso un’istallazione oltre che dispendiosa anche inutile.