Autoproduciamo la farina di castagne per una golosa ricetta!

Essiccare le castagne è un ottimo metodo per averle a disposizione tutto l’anno. Il procedimento può risultare un po’ lungo, ma ne vale sicuramente la pena!

Soprattutto perché potrete trasformare le castagne in farina per golose ricette!
Così avrete sempre in casa la preziosissima farina di castagne, che nei negozi viene venduta letteralmente a peso d’oro, soprattutto se certificata bio. Oggi vedremo due procedimenti su come essiccarle e, dulcis in fundo… come preparare deliziose crepes con la vostra farina autoprodotta!

Farina di castagne
Che soddisfazione l’autoproduzione di farina di castagne (Foto di hewq / 39 images da Pixabay)

La farina di castagne può essere aggiunta alle vostre preparazioni, siano essi dolci o salate, come base per torte, pasta e ravioli, o come ingrediente per i ripieni. Gli usi sono davvero tanti, basta sbizzarirsi in cucina!

TI CONSIGLIAMO ANCHE >>> Il frutto dell’autunno che fa impazzire grandi e piccini: tutte le proprietà

Prima, una doverosa premessa: essiccare le castagne all’aria si può fare ed è consigliato se avete raccolto grandi quantitativi di esse. Però, la procedura richiede almeno un paio di settimane (e preferibilmente la presenza del sole), con rischio di sviluppare muffe.

Oggi, quindi, vedremo insieme due metodi “più veloci” per essiccare le castagne: al forno e nell’essicatore (se ne possedete uno).

Come preparare le castagne per essere essiccate

Castagne
Scegliere castagne medie o grandi da essiccare (Foto di Nietjuh / 599 images
da Pixabay)

Facciamo alcune precisazioni: si raccomanda di selezionare castagne grandi o medie, questo rende più facile il procedimento e, ovviamente, avrà come risultato un quantitativo maggiore di farina in tempo più breve.

Poi, consigliamo di tagliare le castagne a metà, questo vi permetterà non solo di eliminare la buccia più facilmente, ma anche di eliminare immediatamente quelle guaste. Infine, una volta essiccate, anche la cuticola si separerà senza problemi dal frutto.

Inoltre, a fine procedura di essiccamento, vi servirà un mixer con un motore potente, o meglio, un macinacaffè. Le castagne dure andranno frullate alla massima potenza per ottenere una farina fine ed omogenea.

Come essiccare le castagne in forno

– Preriscaldare il forno ventilato a 150°C.
– Disporle su teglie in maniera uniforme.
– Farle cuocere per un paio di ore, girandole di tanto in tanto.
– Infine stenderle su un panno asciutto e lasciarle asciugare per almeno una giornata.

Come essiccare le castagne con l’essicatore

Chi possiede questo apposito strumento può impostarlo ad una temperatura di circa 60° C. Quindi posizionare le castagne nei cestelli.
Aspettare circa 2-3 ore o comunque fino a quando le castagne non saranno perfettamente essiccate.

Ecco, ora, una ricetta veloce con la vostra farina di castagna autoprodotta, adatta per una colazione sprint o una merenda veloce e salutare, ma anche per preparazioni salate.

Crepes di farina di castagne
Crepes di farina di castagne: veloci e buonissime! (Foto di Yulia Ilina da Pexels)

Crepes con farina di castagne

Ingredienti per 4 persone:
– 250 ml di acqua naturale
– 90 gr di farina di castagne bio
– 2 cucchiai di olio evo

Versare la farina in una bacinella e mescolando con una frusta da cucina unire l’acqua e infine l’olio. Scaldare una padella antiaderente e procedere come per la preparazione delle crepes.

TI CONSIGLIAMO ANCHE >>> Attenzione a quello che mangi: Perché il cibo può rovinarti la salute?

Per una coccola dolce, provatele ancora calde farcite con marmellata di fragole fatta in casa o di frutti rossi ed un velo di salsa tahin (burro di sesamo) o burro di arachidi, e fateci sapere se vi sono piaciute!