Crisi per le uova italiane: i prezzi terrorizzano gli acquirenti

I costi stanno aumentando giorno dopo giorno, ma questa volta a spaventare gli acquirenti sono i prezzi delle uova italiane. 

I problemi in Italia aumentano giorno dopo giorno e uno di quelli che proprio non possiamo fare a meno di citare è sicuramente quello che riguarda il rincaro dei prezzi. Ma non è l’unico dilemma che affligge il nostro Paese poiché, proprio di recente ne è venuto a galla ancora un altro, e anche questo molto allarmante.

uova
(Pixabay)

L’argomento sul quale vogliamo soffermarci è quello relativo alle uova, un alimento di origine animale, fonte di proteine, e molto utilizzato come valido sostituto della carne. Stando agli ultimi dati riportati nel report di Ismea, fino al 2019 l’Italia si posizionava al quarto posto nella classifica dei maggiori produttori di uova in Europa, dopo Francia, Germania e Spagna.

Anche l’anno successivo, quello interessato maggiormente dalla pandemia da Covid-19, il trend economico che riguardava questo prodotto in particolare, ha continuato a mantenersi stabile. Il consumo pro capite di uova ha addirittura raggiunto livelli da record, e la produzione continuava ad attestarsi tra le più alte a livello europeo.

Purtroppo, l’anno seguente ancora abbiamo invece subito una terribile ascesa da questo punto di vista. Nel 2021 il consumo di uova è calato drasticamente e di conseguenze anche la produzione ha subito un duro colpo.

Il grande problema delle uova

Dopo l’andamento positivo del 2019, ovviamente tutti si aspettavano una piccola ascesa. Tuttavia, quella avvenuta in quest’ultimo periodo si sta rivelando molto più grande del previsto.

(Pixabay)

Ogni genere di prodotto agroalimentare ha subito le conseguenze dovute all’attuale conflitto tra Russia e Ucraina. Oltre al cibo, i rincari ci sono stati anche per il settore energetico come ben sappiamo.

Se teniamo conto della diminuzione della domanda di uova, possiamo ben capire che per i produttori l’idea di aumentare i prezzi relativi ad un prodotto per cui non c’è richiesta diventa davvero difficile.

Tutto questo comporta una grande perdita per le aziende che si occupano di galline ovaiole, e che si ritrovano ad affrontare un momento davvero difficile.

Uno dei settori più colpiti

Il settore delle uova è stato infatti considerato uno di quelli più colpiti da questa crisi economica. I produttori di carne, nonostante gli aumenti e i costi più elevati che devono affrontare per mantenere le aziende attive, possono sempre contare su una domanda elevata rispetto al prodotto che commercializzano.

(Pixabay)

I produttori di uova, come accennato poco fa, si trovano invece in una situazione completamente opposta. I prezzi delle uova sugli scaffali rimangono sempre gli stessi, i costi di produzione aumentano, la domanda continua a diminuire e tutti si stanno domandando: dove andremo a finire di questo passo?

Inoltre, l’aumento dell’attenzione verso il benessere del pianeta, degli animali, e verso un’alimentazione più salutare, è un altro dei motivi che sta allontanando le persone dall’acquisto di determinati alimenti.

Il quadro generale in cui ci troviamo oggi si fa sempre più complesso e riuscire a sbrogliare ogni nodo diventa ogni giorno più complicato.