Si fa spedire un container e lo trasforma…nella sua nuova casa!

Sempre più diffuso l’utilizzo di container, case portatili che vengono sfruttate in ogni parte del mondo. Si tratta solo di una moda, o di una risposta a problemi concreti?

Un’idea che a molti potrebbe sembrare strana, eppure si sta diffondendo in tante parti del mondo. Stiamo parlando dei container, oggetti adibiti solitamente al trasporto di merce ma che stanno diventando sempre di più delle vere e proprie case portatili.

casa container
Casa container (foto: Jed Owen/ Unsplash)

Vivreste mai in un container? La domanda è lecita, se si pensa allo spazio angusto e al fatto che sia un modulo dalla struttura poco personalizzabile. Eppure, al suo interno si possono pensare infinite soluzioni per renderlo la propria “home sweet home“.

Se ci pensate, infatti, un container è un po’ come una tela bianca: ognuno può dipingerla come vuole, utilizzando gli strumenti che ritiene più adatti e i colori preferiti. Essendo di così ridotte dimensioni, una casa portatile ci permette anche di sfruttare le più moderne soluzioni nell’ottica di una sempre maggiore sostenibilità.

Ma perché le persone scelgono di vivere in un container? E soprattutto: chi sono queste persone? Per rispondere a queste domande, vi presentiamo la storia dell’australiano Zackary South.

Nuova vita in un container

casa container
La casa container di Zackary South (foto: Zackary South/SWNS)

Zackary South ha 28 anni, vive in Australia ed è un papà. Essendo un esperto in ambito immobiliare, sa bene le conseguenze della sua scelta. Ha infatti deciso di acquistare un container per trasformarlo nella sua casa portatile, facendolo spedire dalla Cina e collocandolo nella sua proprietà che sorge nel Queensland.

Un investimento, lo premettiamo, non da poco: Zackary ha infatti speso circa 30 mila dollari (l’equivalente di circa 26 mila euro) per la sua nuova casa. Grazie alla collaborazione di alcuni amici e familiari, è riuscito ad arredarla al meglio e a inserirci ogni comfort. Ma perché questa scelta?

casa container
Alcuni angoli della casa container di Zackary South (foto: Zackary South SWNS)

Anzitutto, è ormai sempre più diffuso il problema della crisi abitativa: la casa in un container potrebbe quindi essere una valida soluzione per affrontarlo. Inoltre, queste strutture rientrano perfettamente nel concetto di stile di vita minimalista, in cui ognuno di noi può rendersi conto di sopravvivere benissimo senza avere troppi oggetti intorno a sé.

Infine, come detto, le case realizzate all’interno dei container possono dare una spinta sempre maggiore verso nuovi device e tecnologie per ottimizzare gli spazi e l’efficienza delle dimore. In questo senso, si può spingere nella direzione di soluzioni ecologiche e che permettano alle case di essere autosufficienti. Un modo per non gravare sul pianeta, ma cercare di rispettarlo in tutte le nostre scelte.