Bonus cani e gatti 2022: ecco in che cosa consiste veramente e chi ne ha diritto

Torna anche quest’anno il bonus cani e gatti. Ecco tutto quello che devi sapere, in cosa consiste e a chi spetta. Continua a leggere…

Finalmente una buona notizia! Recentemente è stata approvata una nuova legge di Bilancio e, come per lo scorso anno, è stato nuovamente prorogato il Bonus cani e gatti anche per l’anno 2022.

bonus cani e gatti
(istockphoto)

Per tutti coloro che possiedono uno o più animali domestici è una news davvero positiva. Infatti, l’incentivo che il governo ha deciso di concedere serve proprio ad aiutare questa categoria di persone che talvolta hanno la necessità di affrontare spese veterinarie anche abbastanza costose.

Purtroppo le notizie a riguardo hanno creato molta confusione poiché non sempre le cose che vengono dette sono precise. Per questa ragione abbiamo deciso di entrare nel dettaglio della questione e spiegare tutti gli aspetti che riguardano questa agevolazione.

Si tratta di un bonus fiscale che può raggiungere un massimo di 80 euro e nello specifico consiste in una detrazione fiscale del 19% su una spesa che può arrivare ad un massimo di 550 euro. Detto ciò, bisogna poi assicurarsi di essere in possesso di tutte le ricevute dei pagamenti e che questi siano avvenuti tramite mezzi ritenuti tracciabili.

A chi spetta il bonus cani e gatti 2022

Il bonus cani e gatti spetta indistintamente a tutti i cittadini possessori e tutori legali di almeno un animale domestico, senza alcun tipo di limitazione anche a livello di ISEE. Tuttavia, è importante sapere che l’incentivo può essere richiesto una sola volta.

(Pixabay)

Per poterne usufruire è necessario dimostrare di essere il padrone di un animaletto a quattro zampe presentando la documentazione relativa all’iscrizione all’anagrafe dell’animale di riferimento e quella del microchip.

Per effettuare la richiesta, all’atto pratico bisogna compilare un modulo che è possibile scaricare in modo semplice e veloce accedendo al sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. Come abbiamo già accennato all’inizio dell’articolo, per poter avere diritto al bonus cani e gatti 2022 tutti i pagamenti devono avvenire con modalità tracciabili e quindi per mezzo carta di credito, bonifico bancario, versamenti postali e simili.

Le uniche eccezioni vengono fatte per quanto riguarda l’acquisto dei medicinali, o per le visite effettuate presso enti pubblici o privati certificati. In quel caso è possibile pagare anche in contanti e presentare solamente la relativa ricevuti al momento della richiesta.