Sai che significa “eurotofobia”? | Tutte le donne dovrebbero saperlo

Conosci il significato della parola “eurotofobia“? Ogni donna dovrebbe sapere cosa vuol dire in modo da non spaventarsi dinanzi a determinate situazioni.

La parola eurotofobia indica una particolare e persistente paura, del tutto anormale e ingiustificata, verso i genitali femminili. Si tratta di una condizione che colpisce gli uomini molto più spesso di quanto si pensi.

eurotofobia
eurotofobia (Pixabay)

Chi sviluppa timori di questo genere, conosciuti anche come colpofobie, spesso sono persone che hanno anche altre tipologie di fobie relative al sesso in generale. In particolar modo per gli uomini, è una condizione molto strana. Un disordine che provoca estremo disagio in chi lo manifesta.

La maggior parte dei ragazzi non aspetta altro che raggiungere un solo ed unico obiettivo: infilarsi nei pantaloni di una donna. Invece i poveri malcapitati, affetti da questo particolare disturbo, provano sensazioni completamente opposte a quelle comuni.

Infatti per questi soggetti la visione di una ragazza nuda, e alle volte anche il solo pensiero, scatena in loro una reazione di completo e reale spavento.

Ecco quali sono le cause che scatenano l’eurotofobia.

Fobia dell’uomo (Pixabay)

Le cause che scatenano un disturbo come quello dell’eurotofobia non sono ancora ben chiare. Inoltre, è difficile isolarne alcune specifiche poiché, le motivazioni variano in base ai diversi soggetti che ne sono affetti.

Molto spesso gli uomini che soffrono di questo particolare disturbo dichiarano di aver subito dei traumi in giovane età. Ad esempio molestie sessuali oppure, un’esposizione ai genitali femminili nei tempi e nei modi sbagliati.

Basti pensare ai locali a luci rosse, ai film porno, oppure alle trasmissioni televisive non adatte alla visione di un determinato tipo di pubblico. Capita spesso che ragazzini si trovino a guardare questo genere di cose senza la supervisione di un adulto.

In che modo si guarisce dalla fobia dei genitali femminili

Paura dei genitali femminili (Pixabay)

Potrebbe sembrare una soluzione particolarmente drastica tuttavia, la maggior parte delle terapie prevedono l’esposizione diretta e ripetuta del paziente dinanzi alle sue paure più profonde.

Si tratta di una metodologia che nel corso del tempo ha dato parecchi riscontri positivi. Infatti, molti uomini affetti da eurotofobia sono riusciti a guarire proprio grazie a questa tecnica.

Purtroppo però, non è sempre funzionale al 100%. In altre occasioni è accaduto che le persone in analisi non sono riuscite a venire fuori dalla loro condizione. Anzi, hanno vissuto la terapia come un’esperienza traumatica che ha peggiorato ancora di più la situazione.

Nonostante questo molti specialisti garantiscono che, se il paziente è disposto a collaborare e a scendere a compromessi, l’eurotofobia può essere sconfitta anche in 24 ore.

Bisogna avere una grande forza di volontà

Uomo che si guarda allo specchio (Pixabay)

Ogni individuo affetto da fobie, per riuscire a superarle deve essere realmente convinto di volerne venire a capo. Soltanto con la forza di volontà si può riuscire a confrontarsi con il proprio inconscio, arrivando così a scoprire le reali motivazioni che scatenano le paure.

Molto spesso, agli uomini affetti da eurotofobia viene richiesto di eseguire un esercizio molto semplice. Ogni giorno al mattino, dopo essersi svegliati, devono posizionarsi davanti uno specchio. A quel punto, attraverso l’immaginazione, devono riuscire a visualizzare una bella dona nuda e iniziare a chiamarla: bella creazione divina.

Si tratta di un semplice passaggio che, ripetuto nel tempo, aiuta concretamente a superare il genere di timori che l’eurotofobia provoca. Questo poiché l’obiettivo principale è quello di riuscire a capire, e a ricordarsi, che il sesso è un atto del tutto naturale. Qualcosa che fa parte della vita di ognuno di noi e che non è in alcun modo un peccato, un’azione sporca o indegna.