Sbrinare il frigorifero, lo fai almeno due volte l’anno? 3 buoni motivi per iniziare subito

Perché è importante sbrinare il frigorifero e il freezer? E perché questa operazione andrebbe fatta almeno due volte all’anno? Te lo diciamo noi!

La manutenzione degli elettrodomestici che abbiamo nella nostra casa non è solamente una questione di igiene, ma anche di risparmio energetico. Con le bollette che sono letteralmente schizzate alle stelle, in questo periodo, mettere in pratica delle azioni che ci aiutano a non utilizzare troppa energia ha anche ripercussioni sul nostro portafogli.

freezer ghiaccio
Foto: Dev Benjamin/Unsplash

Ogni elettrodomestico che utilizziamo in casa, infatti, è attaccato alla spina della corrente e quindi comporta l’utilizzo di elettricità. Questa, ovviamente, ha un prezzo che viene pagato in base ai consumi ma spesso che dipende anche dagli orari di utilizzo di un determinato prodotto.

Ad ogni modo, se riusciamo a tenere in buono stato i nostri elettrodomestici per più anni, ne avremo solo benefici. Anzitutto per una questione di igiene, perché la manutenzione di questi oggetti passa prima di tutto dalla loro pulizia: un elettrodomestico sporco funziona meno e può portare a ripercussioni a livello di salute.

E poi, appunto, perché un elettrodomestico in buono stato ci permetterà di utilizzarlo per più tempo e quindi ci farà spendere meno soldi: sia per un’eventuale riparazione sia per acquistarne uno nuovo ma anche in bolletta. Ovviamente, di base si consiglia di comprare prodotti efficienti e che rispettino l’ambiente.

Tra gli elettrodomestici più usati nelle nostre abitazioni c’è sicuramente il frigorifero. Ecco perché le operazioni necessarie per mantenerlo in buono stato sono fondamentali.

Come sbrinare il frigorifero

Ovviamente, per avere un frigorifero funzionante è necessario da una parte pulirlo regolarmente ma dall’altra anche sbrinarlo (in particolare la parte del freezer). Questa operazione andrebbe fatta almeno due volte all’anno, sia per agevolarne la pulizia sia per ridurre i consumi. Pensate che, se sbrinate regolarmente questo elettrodomestico, potete ottenere un risparmio fino al 20%.

frigorifero cucina
Foto: Pexels

Ma come fare per sbrinare il frigo in modo efficace ed ecologico? Anzitutto, evitate i prodotti chimici e preferite quelli naturali: basteranno acqua calda e bicarbonato per pulire le superfici, oppure acqua calda e aceto che è ottimo contro la muffa.

Prima di pulire e sbrinare, ricordatevi di svuotare i vani. E’ sempre meglio programmare queste operazioni quando avete poche cose nel frigo, anche perché è sempre meglio spegnerlo nel frattempo.

Girate quindi la manopola del termostato sullo 0, togliete i ripiani e procedete alla pulizia sia di questi sia dell’interno (superfici orizzontali, pareti, porta). Per scrostare il ghiaccio nel congelatore, non utilizzare oggetti appuntiti ma una spatola; dopo di che lavate l’interno sempre con acqua e bicarbonato e passate poi un panno asciutto.

Dopo averlo pulito e sbrinato, potete quindi riaccenderlo e riportare la manopola del termostato alla giusta temperatura. Rimettete i prodotti in frigo e voilà: sarà come nuovo!