Riporta la plastica al supermercato e la spesa è omaggio: l’iniziativa che vale una fortuna

Questa iniziativa è davvero incredibile! Basta riportare i contenitori al supermercato per ottenere la spesa in omaggio. Ecco di cosa si tratta.

Al giorno d’oggi sappiamo benissimo quanto la plastica sia inquinante e nociva per l’ambiente. Per questo motivo gli enti addetti e le amministrazioni governative stanno cercando delle soluzioni per ovviare al problema della sua eccessiva produzione.

omaggio in cambio del vuoto a rendere
(Pexels)

Malta sembra aver finalmente trovato il giusto metodo per combattere e risolvere definitivamente questo problema.

In che modo?

Ha deciso di adottare nuove misure, che entreranno presto in vigore, e che mirano a smaltire i rifiuti in modo sostenibile e davvero vantaggioso. Si tratta di un progetto che rientra nel piano nazionale per l’ambiente e punta a creare politiche sane fino a raggiungere l’obiettivo emissioni zero entro il 2050.

L’iniziativa lanciata dal governo maltese prende il nome di “Beverage Container Refund Scheme” e nelle prossime settimane avrà finalmente il via libera. Sarà un sistema innovativo che verrà attuato a livello nazionale, coinvolgerà i cittadini in prima persona e offrirà loro un omaggio affinché si impegnino a portare a termine questo nuovo schema di gestione rifiuti.

A Malta offrono un omaggio in cambio dei rifiuti

Il nuovo piano d’azione ideato dal governo maltese consiste nel classico schema del vuoto a rendere. Verranno raccolte e recuperate tutte le bottiglie di plastica, di vetro, o di alluminio, e saranno direttamente i cittadini a portarle indietro.

(Pexels)

Nello specifico, quando questo progetto partirà effettivamente, lo Stato aumenterà di 10 centesimi il prezzo di alcune bevande. Si tratta di un somma addebitata dai produttori ai rivenditori, e di conseguenza poi traferita ai consumatori.

Ma attenzione! I cittadini non subiranno davvero un rincaro sugli acquisti poiché è proprio in questo che risiede la genialità di questa iniziativa. Ogni volta che verranno riconsegnati i vuoti a rendere, si potrà rientrare in possesso di quei 10 centesimi in più spesi inizialmente.

Le bottiglie vuote potranno essere restituite usufruendo di oltre 160 distributori automatici presenti all’interno dei negozi, dei chioschi e dei parchi pubblici, oppure direttamente nei supermercati.

Come recuperare i 10 centesimi

Restituendo i vuoti a perdere, si potranno poi riscattare i 10 centesimi spesi in aggiunta direttamente alla casa dei supermercati. I cittadini li recupereranno sotto forma di buoni spesa riscattabili, un vero e proprio omaggio per procedere poi con altri acquisti.

(Pexels)

L’iniziativa promossa viene già utilizzata anche in altri Paesi, come ad esempio la Germania, e funziona davvero molto bene. L’obiettivo del governo maltese è quello di riuscire a riciclare oltre il 90% dei contenitori in plastica, vetro e alluminio entro il 2026.

Si tratta sicuramente di una meta ambiziosa, tuttavia ci sono tutti i presupposti per poterla raggiungere. Ci auguriamo che proposte di questo genere vengano attuate presto anche in Italia poiché è giusto che tutti facciano la loro parte per salvaguardare il Pianeta.