Prodotti con il marchio del supermercato: si risparmia veramente?

Si risparmia veramente acquistando un prodotto con il marchio del supermercato? E la qualità è la stessa dei prodotti tradizionali?

Negli ultimi anni sono cresciuti in maniera esponenziale i prodotti con il marchio del supermercato. Hanno iniziato prima le grandi catene, poi, con il passar del tempo, anche quelle di media grandezza hanno cominciato ad utilizzare la politica dei prodotti con il proprio marchio. Queste catene vendono di tutto: generi alimentari, prodotti per la casa, accessori etc.

Spesa supermercato
Foto: Canva

Questa moda sta prendendo piede perché i consumatori si fidano del marchio presso il quale spendono i loro soldi ogni settimana. È un modo per fidelizzare i clienti e aumentare i ricavi. Ma come funzionano i prodotti con il marchio dei supermercati? Qual è la loro qualità? Si risparmia veramente acquistandoli? Tra poco potrai avere una risposta a tutte queste interessanti domande.

Tutto sui prodotti con il marchio del supermercato

Acquistare un prodotto con il marchio del supermercato conviene. Si tratta di prodotti che costano di meno ma che mantengono una buona qualità, spesso addirittura superiore rispetto a quella di prodotti pubblicizzati. I primi a sperimentare questa politica sono stati Coop e Conad, seguiti a ruota da tutti gli altri marchi. Ormai non si tratta più di una moda, bensì di una vera e propria strategia di mercato.

Carrello supermercato
Foto: Canva

Acquistando un prodotto con il marchio del supermercato si risparmia mediamente il 15% rispetto al corrispettivo di marca. Ecco perché i consumatori stanno apprezzando particolarmente questa politica. La qualità resta spesso la stessa ma si risparmiano molti soldi. In pratica, è un sogno per chi fa fatica ad arrivare alla fine del mese, soprattutto in un periodo delicato come questo.

Le grosse catene di distribuzione stanno investendo tantissimo in questo metodo di vendita perché possono trattare direttamente con i produttori. Di solito, la grande distribuzione stipula contratti con i produttori, saltando diversi passaggi che sarebbero, al contrario, obbligatori per i marchi commerciali. In questo modo, spesso si può acquistare un prodotto identico a quello pubblicizzato in televisione, ma spendendo molto meno. Questo boom potrebbe portare anche ad un ribasso dei prezzi dei prodotti di marca, perché la concorrenza fa comodo innanzitutto ai consumatori.