Il mercato dell’acqua cambia per sempre: ecco l’innovazione che nessuno si aspettava

Il mondo avanza, tutto cambia, ma questa innovazione arriva davvero inaspettatamente. Il mercato dell’acqua non sarà più lo stesso.

Quella che stiamo per illustrare è senza ombra di dubbio una delle invenzioni più incredibili a cui abbiamo mai assistito. Per riuscire a farla diventare una realtà concreta, gli esperti hanno impiegato oltre 10 anni tra studi e lavoro. Ad oggi però sembra finalmente pronta per essere utilizzata!

acqua
(Pixabay)

Di cosa stiamo parlando?

Si tratta di un dispositivo completamente innovativo ideato dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston. Un accessorio in grado di fare qualcosa di davvero meraviglioso, un mezzo attraverso il quale il mercato dell’acqua cambierà e si trasformerà per sempre.

È un dissalatore portatile che può essere tranquillamente trasportato anche con uno zainetto, e il cui funzionamento è stato descritto in maniera ottimale anche all’interno di un articolo della rivista Environmental Science & Technology. Qual è il suo compito?

Partendo da acque salate, o non potabili, questa nuova tecnologia riesce a trasformare e a rendere l’acqua pura, decontaminata, e pronta per essere bevuta da chiunque. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha approvato il marchingegno poiché è stato realizzato davvero in modo perfetto.

Come funziona il dissalatore portatile dell’acqua

L’innovativo dissalatore di acqua ha un funzionamento che si discosta completamente dai classici depuratori conosciuti fino ad ora infatti, non vi è alcun filtro all’interno.

(Pixabay)

L’assenza di un dispositivo filtrante è un vantaggio poiché rende questo accessorio molto più economico, più conveniente a livello di manutenzione e gli assicura una durata molto più lunga.

Per funzionare ha bisogno di energia ovviamente, ma di una quantità davvero irrisoria che può essere infatti paragonata a quella necessaria per ricaricare un comune cellulare. Un mezzo davvero molto semplice da utilizzare infatti, potrebbe essere tranquillamente impiegato anche da tutte quelle comunità in difficoltà che necessitano proprio di acqua potabile.

Il dispositivo del futuro

Per riuscire a rendere davvero funzionante il dissalatore dell’acqua portatile, gli esperti dell’Istituto del Massachusetts hanno impiegato ben 10 anni. La chiave principale che c’è dietro questa immensa e nuova tecnologia, risiede unicamente nel principio utilizzato per purificare l’acqua: la polarizzazione della concentrazione ionica.

È proprio questo che infatti ha richiesto il maggior impiego di tempo da parte degli studiosi, ma finalmente sono riusciti a mettere a punto un dispositivo davvero perfetto. Il dissalatore è stato in un primo momento sperimentato all’interno del laboratorio.

Gli scienziati hanno provato a purificare diverse tipologie di acqua, tutte con torbidità, salinità e livelli di contaminazione differenti. Dopodiché, hanno testato il dispositivo a Carson Beach dimostrando di poter riuscire a generare 0,3 litri di acqua potabile ogni ora. Davvero incredibile!