Sempre più italiani scelgono di muoversi in bicicletta: ecco perché

Le biciclette sono un mezzo di trasporto sempre più utilizzato dagli italiani. Si va nella direzione di una mobilità più sostenibile, per la salute nostra e del pianeta.

Durante la pandemia, moltissime persone hanno privilegiato i mezzi di trasporto individuali a discapito di quelli pubblici per una questione di maggiore sicurezza contro i contagi. Se da una parte questo potrebbe aver incrementato l’utilizzo dell’automobile privata, dall’altra ha però portato un vantaggio alla mobilità sostenibile.

bicicletta
Bicicletta città (foto Pixabay)

Sono sempre di più, infatti, gli italiani che scelgono di muoversi utilizzando la bicicletta. Potremmo definirla a pieno titolo il veicolo più sostenibile, se ci si deve spostare all’interno delle città. Non è solamente un mezzo per praticare sport all’aria aperta, infatti, ma anche utile e comodo per coprire le tratte casa-lavoro o per le nostre commissioni quotidiane.

Lo dimostra altresì l’ultimo Osservatorio Focus2R: report annuale che riguarda la mobilità urbana, stilato da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) con Legambiente.

Secondo il documento che si riferisce al 2021, infatti, lo scorso anno si è confermato il trend positivo di crescita del mercato delle biciclette, con un particolare slancio dato alle e-bike.

Più bicicletta ed e-bike

e-bike
E-bike (foto Pixabay)

I dati del report riflettono anche la situazione del 2020: in quell’anno, infatti, in Italia vennero vendute oltre 2 milioni di biciclette (con un aumento del 14% rispetto al 2019) di cui ben 280 mila e-bike a pedalata assistita. E Osservatorio Focus2R riporta che il 2021 potrebbe replicare questo record.

Nei primi mesi del 2021, d’altronde, sono state vendute ben 157 mila e-bike nel nostro Paese: un incremento del 12% rispetto allo stesso periodo del 2020. Tuttavia, un fattore che limita l’utilizzo di questo mezzo è sicuramente la mancanza di postazioni di ricarica allestite appositamente.

In particolare, l’80% di tutte le infrastrutture di ricarica si concentra nelle sole due città di Trento e Padova. A livello nazionale, sono pochissimi i Comuni italiani che hanno oltre 5 punti di ricarica per questi veicoli sul territorio.

Ciclabili e parcheggi per la bicicletta

parcheggio bici
Parcheggio per bici (foto Pixabay)

Ma anche le piste ciclabili sono un punto fondamentale. La pandemia, come detto, fortunatamente ha favorito l’attenzione delle Amministrazioni locali alla mobilità sostenibile. Per le biciclette, infatti, sono state implementate le infrastrutture. E’ successo in primis a Milano e poi a Terni: città che vedono i primi gradini della classifica per nuovi chilometri di pista ciclabile realizzata.

E’ poi aumentata la presenza di parcheggi su misura per questi mezzi. Nel dettaglio, il 58% dei Comuni ha allestito postazioni di interscambio per bici in tutte le stazioni ferroviarie.

Ancora, molte realtà hanno allestito posti per le bici nei pressi di scuole e università: l’80% delle città ha provveduto a creare almeno una postazione in tutte le strutture (35%) oppure in alcune delle stesse (45%).