L’antico rimedio giapponese per il giardinaggio l Cos’è e come funziona

Tutti gli amanti del giardinaggio saranno entusiasti non appena conosceranno questa antica tecnica giapponese. Il Bokashi, un metodo facile, economico e soprattutto ecologico. Ecco di cosa si tratta.

Accudire un orto, oppure un giardino, è per molti una vera e propria passione. Tuttavia, molte volte richiede un grande dispendio di energie, di denaro e non sempre si riesce a fare tutto nel modo più sostenibile.

Giardinaggio (Foto: Pixabay)

Proprio per questo motivo, arriva in soccorso una nuova tecnica da mettere facilmente in pratica anche a casa. Un metodo molto economico e soprattutto ecologico. Si tratta del Bokashi. Questa è una parola giapponese che, tradotta in italiano, vuol dire “miscuglio organico“.

Infatti, fa riferimento ad un procedimento che serve a trasformare i rifiuti alimentari, in un fenomenale fertilizzante. Un composto completamente naturale che, oltretutto, non lascia alcun tipo di odore sgradevole.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Feng Shui | Ecco 9 regole per portare positività nella tua casa  

Come si prepara un Bokashi in casa

Bokashi (foto: tuttogren.it)

Realizzare un compost Bokashi in casa e davvero molto semplice. Tuttavia, bisogna seguire alcuni passaggi ed utilizzare degli attrezzi specifici. Innanzitutto, bisogna disporre di un secchio bokashi.

Ovvero, un particolare secchio con chiusura ermetica che, una volta sigillato per bene, dà vita ad un processo di fermentazione anaerobica, cioè senza la presenza di ossigeno. Un’evoluzione, questa, che trasforma tutte le sostanze in un miscuglio organico.

Scopriamo la ricetta, passaggio dopo passaggio!

  1. All’interno di questo contenitore, vanno depositati tutti gli scarti alimentari e i materiali organici. Bisognerà alternare uno strato di sostanze organiche, con uno strato di un particolare terriccio realizzato proprio per questo scopo, facilmente riscontrabile in commercio.
  2. Il bidone dovrà essere completamente riempito, stando attenti a non far entrare troppo ossigeno all’interno. Al termine di queste procedure, sarà trascorso all’incirca un mese.
  3. Dovrà passare ancora un altro mese affinché tutto il materiale presente all’interno del secchio si trasformi in compost. Infine, la fermentazione degli scarti, produrrà oltre al miscuglio organico anche una sorta di liquido perfetto da utilizzare come fertilizzante nell’immediato.

Nell’arco di circa due mesi e, seguendo pochi e semplici passaggi, potrai ottenere un perfetto compost organico e al 100% naturale. Come si può ormai capire, il Bokashi è un metodo fantastico, facile da preparare in casa e per nulla dispendioso.

LEGGI ANCHE >>>> Combattere la desertificazione con i giardini circolari | Il progetto

Il Bokashi è una tecnica di compostaggio e concimazione estremamente ecologica. Non c’è la presenza di alcun tipo di sostanza chimica al suo interno e, per questa ragione, il suo utilizzo non ha controindicazioni di nessun genere.

Da non dimenticare, il Bokashi non può essere nocivo per l’uomo e l’ambiente. Si tratta di un compost ricco di microrganismi vivi e forti e, per questo motivo, è un potente fertilizzante per il terreno e qualunque tipo di vegetale.

Ora, tocca solo sperimentare!